Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

Influencer cerca di mangiare un polpo vivo, l’animale l’attacca: il video è virale

Di Francesca Ceccarelli
Pubblicato il 13 Mag. 2019 alle 20:40 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:43
331

Vlogger polpo vivo video | Non svegliare il can che dorme… e nemmeno il polpo. Lo sa bene la giovane vlogger cinese che nel suo ultimo video ha scatenato la giustificata ira funesta del piccolo abitante marino, come? Cercando di mangiarlo vivo, letteralmente.

A chi rimarrà scioccato e interdetto per tale affermazione va ricordato che in molti paesi, compresa la Cina appunto, mangiare cefalopodi (questo il nome scientifico) è più che normale.

Nel video della durata di 50 interminabili secondi si è consumato quindi il contro-attacco dell’animale che non ha assolutamente accettato il fatto di dover morire ingurgitato dalla giovane.

Nemmeno a dirlo la ripresa è diventata virale in poche ore dopo essere stato caricato sulla piattaforma di streaming cinese Kuaishou. Stesso vale per social network come Weibo e Twitter dove addirittura il video ha registrato 926,000 visualizzazioni.

A conclusione della grande impresa la giovane impaurita e quasi contrariata urla: “Mi ha sfigurata”: ma poi ha prontamente rassicurato tutti i suoi follower sul fatto  che ripeterà l’esperimento nel video successivo.

Secondo l’esperta di cefalopodi, la dottoressa Jennifer Mather, docente di psicologia all’università di Lethbridge che ha rilasciato un’intervista a Vice, un polpo è capace di anticipare una situazione di pericolo comportandosi come è successo nel video.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

I tentacoli del polpo sono piene di ventose che possono muoversi autonomamente grazie a un complesso tessuto di neuroni che agiscono come un cervello portando l’animale a toccare, odorare e manipolare gli oggetti.

Influencer piange disperatamente: “Mi hanno cancellato Instagram, non voglio fare un lavoro vero” | VIDEO

Ritratti di donne che indossano bizzarri oggetti per correggere i difetti estetici

331
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.