Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Strage di squali all’Elba per mano di pescatori

Immagine di copertina

Le immersioni subacquee diventano più sostenibili e questo infastidisce i pescatori dell’isola che lanciano un messaggio di protesta uccidendo decine di animali e legandoli al fondale.

Articolo originale pubblicato su Stradenuove.net

A lanciare l’allarme è Legambiente Arcipelago Toscano: i fondali dell’isola d’Elba, gioiello di natura nel nostro mediterraneo, si sono riempiti di carcasse di razze, squali gattopardi e altre specie marine uccisi per lanciare un preciso segnale ai sub da parte di un gruppo di pescatori nella zona di Marciana marina.

Secondo l’associazione Legambiente si tratta di “deliberato atto di disturbo nei confronti delle attività di immersione subacquea”.

A quanto pare, infatti, i pescatori stanno lanciando un messaggio di protesta contro l’installazione di boe per facilitare le immersioni etiche dei sub. La strage di animali è iniziata in seguito all’installazione delle boe per l’attività diving finanziati dal progetto Interreg EcoStrim che mira a promuovere “attività turistiche e sportive sostenibili, dedicate all’ambiente marino e costiero”. Attraverso le immersioni sostenibili, si è permesso ai “diving center di ormeggiare senza dare fondo alle ancore, proteggendo in questo modo i fondali”, andando però nello stesso tempo a limitare “anche l’attività di pesca negli immediati dintorni”.

Siamo certi che questi avvertimenti provengono da un ridottissimo gruppo di persone che ancora pensa al mare come a una proprietà di cui possono disporre solo loro e non come un bene comune che va gestito, conservato e valorizzato per permettere anche alle generazioni future di godere dei suoi frutti e delle sue bellezze” prosegue Legambiente.

Bisogna creare un’alleanza tra pescatori responsabili, diving center, associazioni ambientaliste e buona politica per proteggere davvero il mare con l’istituzione della tanto attesa area marina protetta dell’Arcipelago Toscano, includendo anche le coste di Elba e Giglio” chiedono i volontari di Legambiente Arcipelago e aggiungono: “Questo porterebbe finalmente indiscutibili vantaggi a tutte le categorie regolamentando l’utilizzo del mare permettendo così a tutti di poter usufruire con intelligenza delle sue risorse e di preservarle e incrementarle nel tempo.”

Come sempre in Italia, purtroppo, non appena si intravede uno spiraglio di sostenibilità e progresso nella tutela ambientale e faunistica, le lobby commerciali interferiscono con lo sviluppo sostenibile e con l’avanzamento delle pratiche etiche nel nostro paese. Peccato, perché il turismo sostenibile è davvero il futuro del nostro Paese ma finché decine di squali verranno uccisi da pescatori arretrati che non accettano un modo etico di fare immersioni, la strada da fare è ancora lunga.

Clicca QUI per leggere l’articolo originale

Ti potrebbe interessare
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Ambiente / TPI Fest Bologna 2022 | La Festa di The Post Internazionale (15-16-17 settembre) | Programma e Ospiti
Ambiente / In 60 anni foreste diminuite del 60% a persona: oggi mezzo ettaro a testa
Ti potrebbe interessare
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Ambiente / TPI Fest Bologna 2022 | La Festa di The Post Internazionale (15-16-17 settembre) | Programma e Ospiti
Ambiente / In 60 anni foreste diminuite del 60% a persona: oggi mezzo ettaro a testa
Ambiente / Greta non si presenta al summit Fridays for Future a Torino. C’è chi parla di “De-Gretizzazione” del movimento
Ambiente / A Torino il meeting europeo dei Fridays for Future con Greta Thunberg
Ambiente / Gli iceberg della Groenlandia hanno perso 6 miliardi di tonnellate d’acqua al giorno
Ambiente / Incendi, continua l’emergenza: in fiamme il Carso e la Versilia. Atene, brucia la periferia nord: 12 feriti
Ambiente / Marmolada: si è formato nuovo grande crepaccio di 200 metri
Ambiente / Roma, Gualtieri: "Trasporti gratis in autunno, cercherò le risorse"
Ambiente / Conferenza nazionale sul clima 2022: tre proposte per la lotta all’emergenza climatica in Italia