Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Dalla collaborazione tra Snam e CDP nasce Arbolia, società benefit dal cuore “green”

Immagine di copertina

L’obiettivo consiste nel realizzare aree verdi nelle città e nei territori italiani per contribuire al miglioramento della qualità dell’aria e alla lotta ai cambiamenti climatici. L’ambizione è piantare 3 milioni di alberi in 10 anni, assorbendo circa 200mila t di CO2

Nasce Arbolia, la nuova società benefit creata con l’obiettivo di realizzare aree verdi nelle città e nei territori italiani per contribuire al miglioramento della qualità dell’aria e alla lotta ai cambiamenti climatici, generando opportunità di sviluppo sociale ed economico. Arbolia è stata costituita nell’ambito della collaborazione tra Snam e il gruppo Cassa Depositi e Prestiti per lo sviluppo e la realizzazione di progetti di riduzione e assorbimento delle emissioni di CO₂.

Arbolia ha l’ambizione di piantare 3 milioni di alberi in Italia entro il 2030, consentendo l’assorbimento di circa 200mila tonnellate di CO2 all’anno e supportando la forestazione nazionale. La società va incontro all’esigenza delle aziende di investire in interventi di questo tipo per ridurre la propria impronta carbonica e al crescente interesse dei cittadini verso iniziative di carattere ambientale.

Facendo leva sulle competenze e capacità realizzative dei propri promotori, Arbolia progetta, promuove e realizza iniziative di imboschimento e rimboschimento su terreni messi a disposizione dalla pubblica amministrazione e dai privati, mediante il sostegno economico di aziende e persone che desiderino contribuire al miglioramento dell’ambiente. Arbolia si assume inoltre gli obblighi di cura e manutenzione degli alberi per i primi due anni, sollevando la pubblica amministrazione dai relativi oneri. Arbolia promuoverà il confronto tra stakeholder su temi di interesse nazionale relativi allo sviluppo e promozione delle attività di forestazione. La società, inoltre, offrirà ad aziende e pubblica amministrazione servizi di carbon footprint analysis finalizzati alla riduzione degli impatti in termini di emissioni di CO2, grazie alla sinergia con TEP Energy Solution, controllata di Snam che opera nel settore dell’efficienza energetica.

La forestazione è fondamentale per contrastare i cambiamenti climatici grazie alla capacità degli alberi di sottrarre la CO2 dall’atmosfera. A ciò si aggiungono benefici in termini di filtraggio degli inquinanti (tra cui il particolato), diminuzione delle temperature locali, contrasto al dissesto idrogeologico e regolazione dei flussi delle acque. Oggi in Italia esistono 12 miliardi di alberi, il 35% dei quali fa parte di foreste. Grazie alle piantumazioni potrebbero nascere circa 500mila nuovi alberi all’anno, rafforzando la biodiversità e rendendo i territori più vivibili e resilienti.

Arbolia è una società benefit. Questa forma giuridica, che l’Italia è stata uno dei primi paesi al mondo ad adottare, prevede che l’impresa, oltre agli obiettivi di profitto, abbia lo scopo di creare un impatto positivo sulla società e sul pianeta, bilanciando l’interesse dei soci e quelli della collettività.

 

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Meloni in retromarcia anche sull’idrogeno
Ambiente / Gespi Augusta: quando la sostenibilità ambientale è una delle mission aziendali
Ambiente / Emergenza clima, scienziati controcorrente a TPI: “Non chiamateci negazionisti”
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Meloni in retromarcia anche sull’idrogeno
Ambiente / Gespi Augusta: quando la sostenibilità ambientale è una delle mission aziendali
Ambiente / Emergenza clima, scienziati controcorrente a TPI: “Non chiamateci negazionisti”
Ambiente / Ultima Generazione: chi sono e cosa chiedono gli eco-ribelli che vogliono salvare il Pianeta
Ambiente / A qualcuno piace caldo: in Italia tira un brutto clima ma la politica non interviene come dovrebbe
Ambiente / Come ti “mostro” il riscaldamento globale: così Torino è diventata la capitale italiana del clima
Ambiente / Oceani mai così caldi: le temperature sono aumentate per il settimo anno consecutivo
Ambiente / Il buco dell'ozono si sta chiudendo: l'annuncio dell'Onu
Ambiente / L’allarme lanciato da Rainforest: “Le foreste d’Africa sono a rischio”
Ambiente / WWF, torna il Decalbero con i 10 consigli per un Natale green