Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Ambiente

Monte Bianco, rischio crollo per un enorme ghiacciaio di 250mila metri cubi

Immagine di copertina

Monte Bianco, rischio crollo per un enorme ghiacciaio di 250mila metri cubi

Sul Monte Bianco è a rischio crollo un ghiacciaio di 250mila metri cubi. L’allarme riguarda una parte del ghiacciaio Planpincieux, sulle Grandes Jorasses, sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco. Il ghiacciaio si sta muovendo di 50-60 centimetri al giorno. A lanciare l’allarme sono state le strutture tecniche della Regione Valle d’Aosta e della Fondazione Montagna sicura.

Per arginare il pericolo, il comune di Courmayeur ha chiuso la strada comunale della Val Ferret.

Il ghiacciaio Planpincieux non è l’unico ad essere a rischio crollo. Gli esperti hanno lanciato l’allarme anche per il ghiacciaio del Lys, anche questo in Valle d’Aosta.

Per puntare i riflettori sull’emergenza ambientale e climatica, l’associazione Dislivelli e Cinemambiente hanno in programma di organizzare un requiem, un funerale del ghiacciaio Lys, sul massiccio del Monte Rosa, che sta piano piano scomparendo.

A provocare questi danni ambientali è l’innalzamento delle temperature. Il Wwf, nel suo rapporto “La crisi climatica nel Mediterraneo: alcuni dati”, sostiene che i ghiacciai sotto i 3.500 metri siano destinati a scomparire entro i prossimi 30 anni, o anche prima, se le temperature continueranno ad aumentare.

L’allarme interessa i ghiacci perenni delle Alpi orientali e centrali.

I dati sui ghiacciai italiani sono disastrosi: la superficie totale è passata dai 519 chilomeri quadrati del 1962 ai 609 chilometri del 1989 per arrivare agli attuali 368 chilometri quadrati.

Nel 1989 erano 1.381 i ghiacciai esistenti in Italia, oggi sono solo 903.

I più a rischio sono il ghiacciaio dei Forni, in Valtellina, che negli ultimi 30 anni ha subito una drastica riduzione, e il ghiacciaio del Calderone nel massiccio del Gran Sasso in Abruzzo, il ghiacciaio più meridionale d’Europa, che sta praticamente scomparendo, tanto da essere considerato “estinto”.

Leggi anche:

Ghiacciaio della Groenlandia va in pezzi per il caldo anomalo | VIDEO
Con il cambiamento climatico perderemo anche il ghiacciaio della Marmolada: “Sparirà in 25 anni”
Gli effetti drammatici dello scioglimento dei ghiacci: in 24 ore 12 miliardi di tonnellate di acqua sono finiti in mare

L’impressionante video del primo ghiacciaio che scompare in Islanda

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Gli ultimi sette anni sono stati i più caldi di sempre
Ambiente / Wwf, almeno 160 le specie estinte negli ultimi dieci anni. C’è la mano dell’uomo
Ambiente / Altro che oro! I Lego rendono molto di più
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Gli ultimi sette anni sono stati i più caldi di sempre
Ambiente / Wwf, almeno 160 le specie estinte negli ultimi dieci anni. C’è la mano dell’uomo
Ambiente / Altro che oro! I Lego rendono molto di più
Ambiente / C’è un albero in Alaska che può salvare il mondo
Ambiente / La salute riproduttiva delle donne viaggia sulle gobbe di un cammello
Ambiente / Palma da olio: okay con una filiera sostenibile
Ambiente / Che asfalto mi metto? Come cambiare strada e guadagnarci (di L. Telese)
Ambiente / Stop all’allevamento di animali da pelliccia
Ambiente / Come ripulire gli oceani con YouTube
Ambiente / Alaska, il termometro arriva a 19,4°: è la temperatura più alta mai registrata a dicembre