Me

Ultimi sondaggi: Lega resta primo partito, ma il M5s rosicchia l’1% dei consensi e stacca di nuovo il Pd

Immagine di copertina

Ultimi sondaggi oggi – Un nuovo sondaggio pubblicato da Swg per il Tg di La 7 rivela uno scenario, negli equilibri elettorali tra le due forze di governo, in leggero cambiamento. La Lega, infatti, rimane saldamente il primo partito, ma registra un calo. E per la prima volta da diverso tempo il M5s torna a guadagnare consensi.

Gli ultimi sondaggi di Swg rappresentano dunque una vera boccata d’aria fresca per il partito guidato da Luigi Di Maio, che torna nuovamente a staccare il Pd del nuovo segretario Nicola Zingaretti che iniziava ad avvicinarsi pericolosamente. [qui tutti gli ultimi sondaggi].

> SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

Gli ultimi sondaggi politici elettorali aggiornati

A due giorni dalla conclusione del Congresso delle Famiglie, tenutosi a Verona tra il 29 e il 31 marzo, secondo gli ultimi sondaggi di oggi la Lega di Matteo Salvini è ancora largamente il primo partito italiano, con il 32,9% delle preferenze di voto. Rispetto alle rilevazioni della scorsa settimana, tuttavia, la Lega perde circa mezzo punto percentuale.

Si tratta della seconda volta consecutiva in cui il partito guidato da Salvini registra una leggera flessione dei consensi.

Ad approfittarne, come detto, è il Movimento Cinque Stelle, l’altra metà dell’esecutivo giallo-verde, che guadagna lo 0,9% rispetto alle ultime proiezioni salendo dal 21,3% al 22,2%.

Con questo balzo in avanti, i pentastellati staccano nuovamente il Pd, che negli ultimi giorni aveva praticamente eguagliato le preferenze del M5s e che invece, secondo Swg, è in calo dello 0,2% e si attesta al 20,8% dei consensi.

Per quanto riguarda invece gli altri principali partiti, è in salita Forza Italia: il partito guidato da Silvio Berlusconi infatti registra un +0,3%, attestandosi al 9%. Fratelli d’Italia, invece, è al 4,6% (in lievissimo calo rispetto alla rilevazione precedente, quando il partito di Giorgia Meloni aveva registrato un 4,7%).

Male, infine, +Europa, che scende di un punto percentuale fermandosi al 2,9%.