Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Anche Leonardo Di Caprio contro la prigione delle balene: il video shock

La petizione per liberare i cetacei sta dilagando su Change.org

Leonardo di Caprio è solo l’ultima star che si è unita alla battaglia contro la “prigione” delle balene e delle orche di Primorskiy in Russia. Dopo Pamela Anderson e l’esploratore Jean-Micheal Cousteau, anche il divo americano ha dato il suo sostegno alla petizione lanciata su Change.org. Al momento sono state raccolte 900mila firme in tutto il mondo e la notizia sta rimbalzando dagli Stati Uniti all’Australia.

Di Caprio, ecologista convinto, ha condiviso sui suoi profili Twitter e Facebook l’appello della piattaforma di petizioni online per chiedere la liberazione dei cetacei da parte del Presidente russo. Sarebbero circa un centinaio le orche e le beluga rinchiuse in recinti angusti sulla costa orientale russa e pronte per essere vendute al mercato cinese.

Questi animali sono tutelati da norme internazionali e cacciarli è vietato, eccezione fatta per le ricerche scientifiche. Leggi di più: La prigione illegale delle balene: così i cetacei diventano merce.