Me

A Bari chi va a lavoro (o a scuola) in bicicletta riceve 25 euro al mese

Il progetto sperimentale del Comune prevede incentivi anche per gli acquisti delle due ruote

Immagine di copertina

Ecologia e salute. Le recenti proposte di Antonio Decaro, sindaco di Bari, hanno destato molta curiosità. Il primo cittadino pugliese, infatti, ha deciso di fare un regalo a tutti gli amanti delle biciclette. Chi userà la due due ruote per muoversi in città potrà ricevere mensilmente un bonifico fino a 25 euro.

Un premio inserito nel progetto di mobilità sostenibile – finanziato dal ministero dell’Ambiente con ben 545mila euro – che prevede per i “ciclisti” 20 centesimi di euro per ogni chilometro percorso nel tragitto casa-lavoro (o casa-scuola) e 4 per i vari spostamenti in città. Nello specifico, si tratta di una sperimentazione di quattro mesi partita dopo l’approvazione della delibera da parte della giunta cittadina.

Non solo. Attraverso un post su Facebook Decaro ha annunciato anche che è stato pubblicato un bando per selezionare i rivenditori di due ruote presso i quali sarà possibile acquistare una bici con il contributo del Comune di Bari. E le cifre elargite dall’Amministrazione non sono basse: “Sarà possibile ottenere fino a 150 euro per una bicicletta tradizionale e fino a 250 euro per quella a pedalata assistita”.

Per accedere al servizio si dovrà compilare un modulo consegnato nei negozi autorizzati. “Potranno fare domanda tutte le persone maggiorenni residenti a Bari e i genitori potranno richiedere il contributo per i figli minori, fino a una bicicletta per ciascun componente familiare – ha chiarito nel post il sindaco – Una volta acquistata la bici, il Comune di Bari promuoverà un concorso per assegnare un rimborso chilometrico a tutti i cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti”.

L’indennizzo, comunque, non sarà superiore a 1 euro al giorno e a 100 nei quattro mesi di prova. Ogni ciclista, inoltre, riceverà un kit con Gps antifrode per il monitoraggio dei chilometri effettuati. Chi pedalerà di più nell’arco di 30 giorni riceverà anche un bonus di 50 euro.

L’obiettivo del Comune è “raddoppiare il numero delle biciclette presenti in città”.