Me

Real Madrid, schermi per seguire le partite nei bagni del Santiago Bernabeu

Immagine di copertina

Avere la necessità di andare al bagno durante una partita di calcio con il rischio di perdersi un gol, magari storico. E’ capitato a tutti o quasi i tifosi di calcio del mondo. In molti stoicamente resistono, altri no.

Un problema che al Real Madrid, avversario della Roma nei gironi della Champions League, hanno risolto. Come? Con una trovata semplice e comoda: installando dei video negli urinatoi dello stadio Santiago Bernabeu. In questo modo il tifoso potrà andare in bagno continuando a seguire la partita come se stesse ancora sulle tribune.

Innovazione prevista nei lavori di ristrutturazione dello storico stadio dei blancos. Un restyling da 600 milioni di euro sul quale la spesa per i tablet da installare nelle toilettes dell’impianto non pesa di certo in modo decisivo.

A fronte di una spesa importante la società di Florentino Peres ha già trovato il modo di rimpinguare i suoi 750 milioni annui di fatturato.

Di ieri (5 novembre) la notizia che il Real Madrid ha siglato un nuovo accordo con Adidas per rinnovare il contratto come sponsor tecnico a cifre da record: 1,1 miliardi di euro in dieci anni, fra il 2020 e il 2030.

La maglia del Real, con 110 milioni di euro a stagione, diventerebbe così la più cara al mondo, un accordo che di fatto raddoppia le cifre del precedente contratto (52 milioni).

Insomma, la divisa dei blancos da sola valge come tutte quelle della Nba messe insieme: la Nike veste infatti 21 franchigie sulla base di un contratto di un miliardo di dollari per 8 anni.

Campagna regione lazio