Me

Serena Williams lancia un potente messaggio a tutte le mamme dal campo della finale di Wimbledon

Dopo aver partorito e rischiato di morire, la campionessa è arrivata alla finale del torneo di Wimbledon e ha dedicato la partita a tutte le mamme

Immagine di copertina
La campionessa statunitense di tennis Serena Williams

A Wimbledon Serena Williams, la più forte tennista di tutti, sabato 14 luglio è tornata in campo per una finale di un torneo del Grande Slam appena 10 mesi dopo la nascita di sua figlia (Alexis Olympia) e dopo aver rischiato di morire per le complicazioni del parto.

Williams, 37 anni a settembre, ha perso la finale e per lei è sfumato l’ottavo titolo a Londra e la conquista del 24esimo Slam. A vincere è stata la trentenne tedesca Angelique Kerber, alla sua prima importante vittoria.

Ad assistere alla finale, sugli spalti, c’erano anche Kate Middleton e Meghan Markle alla loro prima uscita insieme senza i rispettivi mariti, William e Harry.

Dopo il match, Serena Williams ha commosso il pubblico con il messaggio che ha voluto dedicare a tutte le mamme che, come lei, faticano a tornare ad una vita normale dopo una gravidanza difficile.

“Se ce l’ho fatta io, potete farcela anche voi. Non sono una supermamma, sono semplicemente me stessa, e adesso quello che conta nella vita è mia figlia”, ha detto Williams visibilmente commossa.

“A tutte le mamme che sono sugli spalti: “io ci ho provato”. Qui sono arrivata dopo aver giocato solo altri tre tornei, è stata dura ma era giusto provarci, mi restano comunque tanti altri obiettivi. Grazie, Wimbledon, ci vediamo l’anno prossimo”, ha detto la tennista.

Dopo la partita, la tennista ha scritto sul suo profilo Instagram:

“Queste ultime 2 settimane sono state un messaggio per tutte le mamme che stanno a casa e lavorano: tutto questo si può veramente fare. Non sono migliore o diversa da ognuna di voi. Il vostro supporto ha significato molto per me. Continuiamo a fare casino tutti i giorni in tutto quello che facciamo”.

Serena Williams è ritornata a giocare il 7 marzo scorso, durante il torneo di Indian Wells, dopo aver partorito il primo settembre 2017 la figlia avuta dal marito Alexis Ohanian, imprenditore statunitense.

La campionessa ha avuto un parto d’emergenza, un’emorragia addominale e il rischio di una trombosi. Subito dopo aver partorito ha dovuto subire quattro interventi in pochi giorni, rischiando di morire ogni volta.

A Wimbledon Serena Williams ha giocato con le calze contenitive e qualche chilo della gravidanza ancora da smaltire. Arrivare in finale, a così poca distanza dal parto e dagli interventi chirurgici che ha dovuto subire, era tutt’altro che scontato.

Dopo essere arrivata in finale al prestigioso torneo britannico, Williams ha scalato il ranking Wta, guadagnando 153 posizioni e assestandosi al numero 28.

Campagna regione lazio