Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Ecco quanto tempo è rimasto a terra Neymar durante i Mondiali

Negli ultimi giorni appassionati e commentatori di calcio hanno criticato l'atteggiamento mostrato in campo dal fantasista del PSG

Immagine di copertina
Neymar a terra durante una partita dei Mondiali

Rts, la Radio Televisione Svizzera, ha effettuato un conteggio secondo cui il calciatore della nazionale brasiliana Neymar sarebbe rimasto complessivamente a terra circa 14 minuti nell’arco dei Mondiali di Russia 2018.

Negli ultimi giorni appassionati e commentatori di calcio hanno criticato l’atteggiamento mostrato in campo dal fantasista del Paris Saint Germain, reo di aver ecceduto nel buttarsi a seguito delle entrate che gli hanno rifilato gli avversari durante la competizione.

Il brasiliano ha subito in totale 23 falli nel corso delle ultime quattro partite disputate, ciò nonostante è stato messo in risalto l’esagerato “rotolarsi” del calciatore dopo ogni intervento subito.

Durante gli ottavi di finale disputati contro il Messico, che hanno visto la vittoria della formazione verde-oro per 2 a 0, Neymar è rimasto sdraiato sul terreno di gioco per 5 minuti e 29 secondi. Tempo di gioco che è andato perduto e che solamente in parte è stato recuperato.

Durante questo match, Neymar ha battuto il suo personalissimo record quando il messicano Layun è salito letteralmente sulla sua caviglia destra al minuto 71.

O’Ney, come è soprannominato in patria, in quell’occasione è rimasto a terra per quasi 2 minuti.

“Se Neymar non sopporta di essere sfiorato, che si dedichi a un altro sport”, aveva dichiarato proprio Layun al termine della partita.

“Passa la maggior parte del tempo sdraiato a terra, diventa complicato giocare se gli arbitri gli permettono tutto”, ha aggiunto il messicano.

Dello stesso tono il commissario tecnico del Messico, Osorio, che in conferenza stampa è stato ancora più duro: “È una vergogna che si comporti così e che gli arbitri consentano simili sceneggiate e perdite di tempo. Ieri si sono persi oltre 4′ per la sua pantomima, dovrebbero darci un taglio”.

Nella corso della fase a gironi, i prolungati e continui rotolamenti di Neymar hanno provocato una sospensione del tempo di gioco di un minuto 56 secondi contro la Serbia e di 3 minuti e 40 secondi contro la Svizzera.

In totale fa 13 minuti e 50 secondi di sospensione dall’inizio della Coppa del mondo, senza contare la partita dei quarti di finale disputata contro il Belgio, match che ha visto i diavoli rossi prevalere per 2 a 1 e ha segnato l’uscita di scena dal torneo dei carioca.

Leggi anche: Il pianto a dirotto di Neymar dopo Brasile-Costarica | VIDEO