Me

Quanto valgono sul mercato le nazionali che partecipano al Mondiale di Russia 2018? L’infografica

Nel quartetto in pole position delle rose più ricche al mondo troviamo la Francia grazie al “capitale” dei propri giocatori valutato in 1.080 milioni di euro, seguita dalla Spagna con 1.030 milioni, dai “Pentacampioni” del Brasile (981 milioni) e infine la Germania di Werner

Immagine di copertina
L'infografica di Money.it

Quali sono le nazionali vincenti sulla base del loro valore di mercato (rilevazione Transfermarkt) e degli accoppiamenti nei gironi e nei play-off?

Come si può vedere nell’infografica seguente, le cifre ricavate, date in milioni di euro, sono in alcuni casi così alte che rasentano il PIL di molti Paesi. Per approfondimenti potete consultare qui i numeri del Mondiale 2018.

Secondo il pronostico basato sul valore delle rose (e non dei giocatori in campo), a trionfare nella finale a Mosca sarebbero Les Bleus di Deschamps, dopo un testa a testa con la Spagna.

Nel quartetto in pole position delle rose più ricche al mondo troviamo, infatti, la Francia grazie al “capitale” dei propri giocatori valutato in 1.080 milioni di euro, seguita dalla Spagna con 1.030 milioni, dai “Pentacampioni” del Brasile (981 milioni) e infine la Germania di Werner, Muller e Gomez (883 milioni), attuale detentrice del titolo mondiale.

Fanalino di coda di questa classifica, le nazionali più povere: Perù, Arabia Saudita e Panama, che può contare su un valore di mercato di soli 8,43 milioni di euro.

Interessante notare come, se i pronostici si basassero sull’economia dei singoli paesi ai Mondiali, avremmo il Giappone campione del Mondo (per la gioia dei fan di Holly e Benji!).

Infatti, con un PIL di 5.405 miliardi di dollari (dati al 2017, fonte CIA World Factbook ), il Giappone è la nazione più ricca tra quelle presenti al Mondiale di Russia, vista l’esclusione delle nazionali cinese, statunitense e indiana, che occupano la Top 3 dei Pil mondiali.

Dove vedere i Mondiali Russia 2018 in tv

Tutte le 64 partite della Coppa del Mondo FIFA 2018 saranno visibili per la prima volta in chiaro sui canali Mediaset e su Mediaset Premium.

Dove vederla in streaming

In streaming la partita sarà visibile su Premium Play e sulle property web Mediaset. Prevista inoltre un’app gratuita con contenuti digital esclusivi. Ci sono poi tanti altri siti che trasmetteranno la gara in streaming: ecco tutti i siti (legali) dove vedere le partite di calcio in streaming.

Esistono vari modi per vedere le partite di calcio di ogni competizione in diretta streaming sul proprio dispositivo elettronico, sia esso un PC, uno smartphone o un tablet.

Molti siti, che propongono questi eventi dal vivo, sono illegali e offrono il più delle volte una qualità video e audio scarsa, oltre a venire periodicamente oscurati dalle autorità di polizia informatica per violazione del diritto di riproduzione.

Ci sono però numerosi portali che offrono la possibilità di vedere le partite di calcio in streaming live e in qualità HD. Molti, come Sky Go e Premium Play, sono a pagamento, altri del tutto gratuiti.

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono i migliori siti per vedere le partite di calcio in streaming in ottima qualità e in modo totalmente legale.

I gironi

Gruppo A: Russia (nazione ospitante), Arabia Saudita, Egitto, Uruguay

Gruppo B: Portogallo, Spagna, Marocco, Iran

Gruppo C: Francia, Australia, Perù, Danimarca

Gruppo D: Argentina, Islanda, Croazia, Nigeria

Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia

Gruppo F: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud

Campagna regione lazio

Gruppo G: Belgio, Panama, Tunisia, Inghilterra

Gruppo H: Polonia, Senegal, Colombia, Giappone

Calendario

Fase a gironi

Giovedì 14 giugno
Russia – Arabia Saudita: 17:00CET, Mosca (Luzhniki)

Venerdì 15 giugno
Egitto – Uruguay: 14CET, Ekaterinburg
Marocco – Iran: 17CET, San Pietroburgo
Portogallo – SPagna: 20CET, Sochi

Sabato 16 giugno
Francia – Australia: 12CET, Kazan
Argentina – Islanda: 15CET, Mosca (Spartak)
Perù – Danimarca: 18CET, Saransk
Croazia – Nigeria: 21CET: Kaliningrad

Domenica 17 giugno
Costarica – Serbia: 14CET, Samara
Germania – Messico: 17CET, Mosca (Luzhniki)
Brasile – Svizzera: 20CET, Rostov

Lunedì 18 giugno
Svezia – Corea del Sud: 14CET, Nizhny Novograd
Belgio – Panama: 17CET, Sochi
Tunisia – Inghilterra: 20CET, Volgograd

Martedì 19 giugno
Polonia – Senegal: 14CET, Mosca (Spartak)
Colombia -Giappone: 17CET, Saransk
Russia – Egitto: 20CET, San Pietroburgo

Mercoledì 20 giugno
Portogallo – Marocco: 14CET, Mosca (Luzhniki)
Uruguay – Arabia Saudita: 17CET, Rostov
Iran – Spagna: 20CET, Kazan

Giovedì 21 giugno
Francia – Perù: 14CET, Ekaterinburg
Danimarca – Australia: 17CET, Samara
Argentina – Croazia: 20CET, Nizhny Novograd

Venerdì 22 giugno
Brasile – Costarica: 14CET, San Pietroburgo
Nigeria – Islanda: 17CET, Volgograd
Argentina – Croazia: 20CET, Kaliningrad

Sabato 23 giugno
Belgio – Tunisia: 14CET, Mosca (Spartak)
Germania – Svezia: 17CET, Sochi
Corea del Sud – Messico: 20CET, Rostov

Domenica 24 giugno
Inghilterra – Panama: 14CET, Nizhny Novograd
Giappone – Senegal: 17CET, Ekaterinburg
Polonia – Colombia: 20CET, Kazan

Lunedì 25 giugno
Uruguay – Russia: 16CET, Samara
Arabia Saudita – Egitto: 16CET, Volgograd
Iran – Portogallo: 20CET, Saransk
Spagna – Marocco: 20CET, Kaliningrad

Martedì 26 giugno
Danimarca – Francia: 16CET, Mosca (Luzhniki)
Australia – Perù: 16CET, Sochi
Nigeria – Argentina: 20CET, San Pietroburgo
Croazia – Islanda: 20CET, Rostov

Mercoledì 27 giugno
Corea del Sud – Germania: 16CET, Kazan
Messico – Svezia: 16CET, Ekaterinburg
Serbia – Brasile: 20CET, Mosca (Spartak)
Svizzera – Costarica: 20CET, Nizhny Novograd

Giovedì 28 giugno
Giappone – Polonia: 16CET, Volgograd
Senegal – Colombia: 16CET, Samara
Inghilterra – Belgio: 20CET, Kaliningrad
Panama – Tunisia: 20CET, Saransk

Ottavi di finale
Sabato 30 giugno
1 – Vincente C – Seconda D: 16CET, Kazan
2 – Vincente A – Seconda B: 20CET, Sochi

Domenica 1° luglio
3 – Vincente B – Seconda A: 16CET, Mosca (Luzhniki)
4 – Vincente D – Seconda C: 20CET, Nizhny Novograd

Lunedì 2 luglio
5 – Vincente E – Seconda F: 16CET, Samara
6 – Vincente G – Seconda H: 20CET, Rostov

Martedì 3 luglio
7 – Vincente F – Seconda E: 16CET, San Pietroburgo
8 – Vincente H – Seconda G: 20CET, Mosca (Spartak)

Quarti di finale
Venerdì 6 luglio
QF1 – Vincente 2 – Vincente 1: 16CET, Nizhny Novograd
QF2 – Vincente 5 – Vincente 6: 20CET, Kazan

Sabato 7 luglio
QF3 – Vincente 7 – Vincente 8: 16CET, Samara
QF4 – Vincente 3 – Vincente 4: 20CET, Sochi

Semifinali
Martedì 10 luglio
SF1  – Vincente QF1 – Vincente QF2: 20CET, San Pietroburgo

Mercoledì 11 luglio
SF2 – Vincente QF4 – Vincente QF3: 20CET, Mosca (Luzhniki)

Finale terzo posto

Sabato 14 luglio
Perdente SF1 – Perdente SF2: 16CET, San Pietroburgo

Finale
Domenica 15 luglio
Vincente SF1 – Vincente SF2: 17CET, Mosca (Luzhniki)