Me

Le 5 canzoni più famose legate ai Mondiali di calcio

Da "Notti magiche" al "Waka Waka": ecco le sigle che hanno fatto la storia

Immagine di copertina
Shakira durante la sua esibizione a Sudafrica 2010

Ogni Mondiale ha la sua canzone ufficiale. Veri e propri tormentoni che introducono, seguono, pedinano tutta la competizione fino alla finale e spesso continuano ad entrare nelle nostre orecchie anche oltre. Spesso per anni.

Canzoni cantate dalle star della musica mondiale che diventano le basi musicali per gli spot pubblicitari, manifestazioni, eventi televisivi e tanto altro. Tutto firmato Fifa.

In attesa di scoprire quella legata a Russia 2018, abbiamo raccolto le 5 canzoni più famose legate a doppio filo con uno dei Mondiali del passato. Eccole:

ITALIA 1990

Quando si parla di canzoni legate ai Mondiali a noi italiani viene subito in mente il testo del brano “Un estate italiana” (meglio conosciuto come “Notti Magiche”) cantato da Edoardo Bennato e Gianna Nannini. Una canzone che ancora oggi si sente in radio e non solo. Un vero successo.

USA 1994

Nel 1994 i Mondiali di calcio fecero tappa in America (l’Italia perse in finale contro il Brasile). Mentre i giocatori sudavano come pazzi sui campi di calcio americani sferzati dal caldo torrido, la canzone “Gloryland” suonava e risuonava nelle radio del mondo.

FRANCIA 1998

La canzone più famosa di tutte è sicuramente quella legata al Mondiale di Francia ’98 (quello del trucchetto svelato da Platini nei giorni scorsi): “La Copa della vida” o “The Cup of Life”, di Ricky Martin. Una sigla che fece ballare tutto il mondo e che fu incisa in due versioni: spagnola e inglese. Successo pazzesco.

SUDAFRICA 2010

Il Mondiale del 2010 è ricordato anche per la canzone firmata da Shakira (compagna del difensore della Spagna Piquè che in Sudafrica alzo al cielo la coppa). Quel “Waka Waka” che ha accompagnato diverse estati degli italiani e non solo. La sigla infatti ha avuto un successo enorme in tutto il mondo.

BRASILE 2014

La sigla del Mondiale brasiliano (vinto dalla Germania) “We Are One” è stata firmata da Pitbull. Una canzone che rispetto alle precedenti ha forse avuto meno eco, ma che comunque è passata per le radio mondiali per tanto, tanto tempo.

E quest’anno? A chi toccherà incidere la sigla di Russia 2018? Le indiscrezioni dicono Will Smith. Sì, il popolare attore. Ma non tutti sanno che ha avuto un passato da rapper. Riuscirà nell’impresa di creare l’ennesimo tormentone?