Me

Alle Hawaii sono suonate le sirene per l’allarme nucleare, non accadeva dalla Guerra Fredda

Con l’escalation delle tensioni tra Corea del Nord e Stati Uniti, le Hawaii hanno deciso di rimettere in funzione il sistema di allarme e testarlo

Immagine di copertina

Era dalla fine della Guerra Fredda che alle isole Hawaii non si sentivano suonare le sirene di allarme per un imminente attacco nucleare.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Con l’escalation delle tensioni tra Corea del Nord e Stati Uniti, però, il primo dicembre le Hawaii hanno deciso di rimettere in funzione il sistema di allarme e testarlo, facendo così suonare le sirene per 50 secondi.

La decisione, annunciata dall’Agenzia per le situazioni di emergenza dello stato Usa, è stata presa settimane fa, ma è stata diffusa poche ore dopo il lancio dell’ultimo missile da parte di Pyongyang, avvenuto il 29 novembre ora locale, da un’area situata a nord della capitale nordcoreana.

Il primo giorno lavorativo di ogni mese la sirena suonerà per 50 secondi attraverso le isole hawaiane, seguita da una pausa e quindi da un altro allarme di 50 secondi. Quando i cittadini sentono la sirena devono “stare dentro e attenti”. Alle Hawaii ci sono 385 sirene di avvertimento.

L’avvertimento darebbe alle persone 20 minuti per ripararsi in vista di un imminente attacco missilistico.

Nel test del primo dicembre, il suono delle sirene è stato in gran parte soffocato dal rumore delle onde che si infrangevano lungo Waikiki, il famoso tratto di spiaggia all’ombra del vulcano Diamond Head.

I bagnanti non hanno fatto caso al test, che sembrava solo un suono lontano.

Vern Miyagi, amministratore della Hawaii Emergency Management Agency, ha detto che le prime notizie indicano che il test è andato bene, ma i funzionari stanno effettuando tutti i controlli.

Questo il video del test: