Me
Una corte d’appello Usa conferma il blocco sul travel ban di Trump
Condividi su:

Una corte d’appello Usa conferma il blocco sul travel ban di Trump

Il presidente è andato oltre la sua autorità firmando quell'ordine esecutivo e quindi restano in vigore le parti che ne bloccano l'esecuzione, hanno dichiarato i giudici

23 Apr. 2018

Il cosiddetto travel ban, il divieto di viaggio negli Stati Uniti da parte di sei paesi arabi, voluto dal presidente statunitense Donald Trump, ha subito un ulteriore arresto.

Una Corte d’appello ha confermato un precedente blocco del travel ban emesso da un tribunale di grado inferiore.

“Il presidente è andato oltre la sua autorità” firmando quell’ordine esecutivo e quindi restano in vigore le parti che ne bloccavano l’esecuzione.

Il tribunale aveva giudicato discriminatoria la decisione di impedire l’arrivo nel paese ai cittadini provenienti da Iran, Libia, Somalia, Sudan e Yemen sulla base di un ricorso dello stato delle Hawaii.

La Nona Corte d’appello di San Francisco ha quindi confermato la sentenza che impedisce al travel ban di essere esecutivo.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus