Me

L’Fbi arresta il capo dell’occupazione in Oregon

Nel conflitto a fuoco sarebbe morta una persona

Immagine di copertina

L’Fbi il 27 gennaio 2016 ha arrestato Ammon Bundy, il leader di un gruppo “paramilitare” armato di allevatori che dal 2 gennaio occupano un parco nazionale protetto, il Malheur National Wildlife Refuge in Oregon. L’arresto è avvenuto in seguito ad una sparatoria sull’Highway 395, nella zona nord-orientale dello stato, che ha causato un morto e un ferito. 

Oltre a Bundy anche altri 7 membri del gruppo, tra cui il fratello del leader, sarebbero stati arresti dagli agenti federali, tra l’Oregon e l’Arizona.

L’occupazione di Malheur era iniziata il 2 gennaio, ed era solo l’ultimo episodio della cosiddetta ribellione di Sagebrush, un conflitto vecchio di decenni contro il controllo da parte del governo degli Stati Uniti di milioni di acri di terra. A essere rimasto ucciso nella sparatoria potrebbe essere LaVoy Finicum, secondo la testimonianza di una delle occupanti. Si tratterebbe di uno dei miliziani che aveva il ruolo di portavoce del gruppo.