Me

Ricordando la strage di Fukushima

Quattro anni fa una forte scossa di terremoto colpiva il Giappone, danneggiando gravemente la centrale nucleare di Fukushima

Immagine di copertina

L’11 marzo 2011 una forte scossa sismica di magnitudo 9,0 colpiva le coste del Giappone settentrionale, scatenando un violento maremoto.

L’intensità del sisma fu tale che, secondo alcuni calcoli, potrebbe aver spostato l’asse terrestre di una lunghezza compresa tra i 10 e i 17 centimetri.

Nel disastro morirono oltre 15mila persone, secondo i dati delle autorità giapponesi.

Il simbolo della tragedia è divenuto ben presto la centrale nucleare di Fukushima, colpita dallo tsunami causato dal maremoto. I danni alla centrale furono tali da causare la fusione dei noccioli di tre reattori della centrale.

In seguito all’evento, il governo giapponese decise di abbandonare i piani di costruzione di nuovi reattori nucleari. Un video del Guardian ricorda la tragedia a quattro anni di distanza.