Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Ciao Pietro

L'omaggio della stampa estera a Pietro Mennea, il velocista testardo che correva controcorrente

Immagine di copertina

Questa mattina Pietro Mennea, nato a Barletta (BA) il 28 giugno 1972, si è spento a soli sessant’anni.

Campione olimpico ed europeo è stato, assieme a Livio Berruti, il più grande velocista italiano.

Il suo 19′ e 72”, con cui vinse i 200 mentri sulla pista di Città del Messico, fu un record del mondo capace di durare ben 17 anni.

Schietto e cocciuto, faceva della forza di volontà e della cultura del lavoro i suoi punti di forza, caratteristiche che gli hanno permesso di emergere anche una volta ritiratosi dall’attività sportiva.

Ecco come lo ha ricordato la stampa estera:

L’Equipe (Francia)

Marca (Spagna)

Bild (Germania)

The Independent (Inghilterra)

The Washington Post (Stati Uniti)

Informador (Messico)