Me

Ciao Pietro

L'omaggio della stampa estera a Pietro Mennea, il velocista testardo che correva controcorrente

Immagine di copertina

Questa mattina Pietro Mennea, nato a Barletta (BA) il 28 giugno 1972, si è spento a soli sessant’anni.

Campione olimpico ed europeo è stato, assieme a Livio Berruti, il più grande velocista italiano.

Il suo 19′ e 72”, con cui vinse i 200 mentri sulla pista di Città del Messico, fu un record del mondo capace di durare ben 17 anni.

Schietto e cocciuto, faceva della forza di volontà e della cultura del lavoro i suoi punti di forza, caratteristiche che gli hanno permesso di emergere anche una volta ritiratosi dall’attività sportiva.

Ecco come lo ha ricordato la stampa estera:

L’Equipe (Francia)

Marca (Spagna)

Bild (Germania)

The Independent (Inghilterra)

The Washington Post (Stati Uniti)

Informador (Messico)