Me
Tamara, una perdente di successo
Condividi su:

Tamara, una perdente di successo

La secondogenita di Bernie Ecclestone, patron della Formula 1, si sposerà a giugno

15 Mar. 2013

Tamara Ecclestone, classe ’84, è nata a Milano e cresciuta nei circuiti dei gran premi di Formula 1, frequentando nel tempo libero le migliori scuole della Gran Bretagna. Lunghi capelli castani, occhi da cerbiatto, aspirante modella, giornalista e presentatrice televisiva. Tante idee e poco o niente di concluso sono bastate per farne una protagonista indiscussa della stampa rosa internazionale.

Una delle molte celebrity in cerca di un posto al sole? Assolutamente no, il padre, Bernie Ecclestone padrone e signore della Formula 1, quel posto gliel’ha garantito dalla nascita.

Anni impiegati in cerca di una qualche vocazione. Al ballo delle debuttanti al Crillon di Parigi si fece conoscere per i suoi gusti poco sobri, presentandosi nei saloni del prestigioso albergo in tuta di ciniglia firmata Juicy Couture con in braccio l’immancabile chihuahua. Un look che le fece guadagnare il soprannome di Tamarra; poi una breve carriera da stilista, in seguito il grande passo: l’entrata nel mondo del padre come giornalista sportiva per Sky Sport Italia…il cognome non vale la candela.

E ancora, scelta come valletta per il festival di Sanremo attirò l’attenzione per i suoi vizi e capricci, talmente eccessivi che portarono alla rescissione del contratto.

Insomma innumerevoli tentativi coronati da altrettanti fallimenti.

La brusca fine del suo fidanzamento avvenuta quest’estate, con Omar Khyami, per colpa di un tradimento di lui, sembrava avere reso un miraggio anche il matrimonio.

Invece ecco la sorpresa, dopo una breve vacanza a Dubai Tamara torna a Londra con un maxi brillante all’anulare, impossibile non notarlo. Il fortunato promesso sposo è Jay Rutland, trentunenne ex broker bandito dalla City, capace però dopo solo un mese di frequentazione di mettere a segno un colpo di mercato che lo colloca per direttissima nella Serie A degli investitori.

Quindi, due anni dopo il matrimonio da favola costato 12 milioni di sterline della sorella minore Petra, talmente bionda da sembrare Barbie Malibu, a casa Ecclestone fervono i preparativi per il bis.

Sogno d’amore, che secondo i rumors britannici, si coronerà a giugno davanti a trecento invitati nella cornice dell’esclusivo Hotel du Cap in Costa Azzurra, già meta della grande clientela internazionale.

Sarah Ferguson, le principesse Beatrice e Eugenie York, la socialite americana Paris Hilton sono solo alcuni dei nomi attesi per i quattro giorni di festeggiamenti che includono anche una giornata da trascorrere sulla barca Petara, di proprietà del padre della sposa.

Intanto Tamara, prima di buttarsi a capofitto nell’organizzazione di quello che viene già definito il matrimonio dell’anno, si è goduta per qualche giorno il sole di Miami con il fidanzato. Ieri sera per loro ultima cena nel Sunshine State dal giapponese Nobu. Oggi, come scrive lei stessa sul suo profilo twitter, si vola in Messico.

Benvenuto a bordo futuro “Mr. Ecclestone”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus