Attacco vicino alla moschea di Finsbury Park a Londra, un morto
T

Attacco vicino alla moschea di Finsbury Park a Londra, un morto

Un uomo di 47 anni alla guida di un furgone ha travolto la folla. Otto persone sono rimaste ferite di cui tre in modo grave. L'antiterrorismo sta indagando

19 Giu. 2017  


Un uomo è morto e otto persone sono rimaste ferite dopo che un furgone ha travolto la folla nell’area di Finsbury Park a Londra poco dopo la mezzanotte di lunedì 19 giugno. L’incidente è avvenuto nei pressi di una moschea, nell’area di Seven Sisters, nord di Londra.

L’attaccante della moschea di Finsbury Park è stato individuato col nome di Darren Osborne, un 47enne di Cardiff. Attualmente la polizia sta effettuando una perquisizione in un’abitazione in quella zona.

Le prime ricostruzioni riferiscono che il veicolo ha investito diversi fedeli che avevano da poco lasciato la moschea. La polizia ha immediatamente risposto all’incidente. L’uomo di 47 anni era alla guida del furgone è stato arrestato. Diverse ambulanze sono accorse sul luogo.

Un testimone oculare ha detto alla Bbc di aver visto un uomo uscire dal furgone gridando: “Dove sono tutti i musulmani? Voglio uccidere tutti i musulmani”.

La premier britannica Theresa May ha detto che le autorità stanno trattando l’accaduto come un “potenziale attacco terroristico” e ha annunciato che presiederà un consiglio di emergenza lunedì. La polizia metropolitana ha annunciato che le autorità antiterrorismo stanno indagando.

Il Consiglio musulmano, organizzazione che rappresenta i musulmani britannici, ha affermato che il furgone ha travolto intenzionalmente i fedeli poco dopo essere usciti dalla moschea per il Ramadan. Ha parlato di “un atto violento di islamofobia” e ha chiesto più sicurezza nei pressi delle moschee.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha condannato l’accaduto in un post su Facebook parlando esplicitamente di un “orrendo attacco terroristico contro persone innocenti”.

“Anche se questo sembra essere un attacco contro una specifica comunità, come i terribili attacchi a Manchester, Westminster e London Bridge è un attacco a tutti i nostri valori condivisi di tolleranza, libertà e rispetto”, ha detto Khan. Il sindaco ha annunciato maggiori forze di polizia per rassicurare le comunità, specialmente quelle che osservavano il Ramadan.

La polizia britannica ha detto che al momento non ci sono altri sospetti, dopo che alcuni testimoni avevano parlato di tre persone a bordo del furgone.

Nel corso degli ultimi tre mesi Londra ha subito due attentati, il primo lo scorso marzo a Westminster e il secondo a inizio giugno a London Bridge.

Secondo la polizia l’uomo di 47 anni è stato accusato di terrorismo ed è attualmente detenuto.

(Articolo in aggiornamento, ricaricare la pagina per leggere le ultime notizie)