L’Austria vuole schierare l’esercito al confine con l’Italia
Condividi su:

L’Austria vuole schierare l’esercito al confine con l’Italia

Secondo il ministro della Difesa austriaco, i militari sono necessari per gestire il flusso di arrivi dal Brennero

05 Lug. 2017  

Quattro mezzi corazzati austriaci della serie Pandur saranno schierati dall’Austria al Brennero, al confine con l’Italia. A riferirlo è stato il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozil al quotidiano transalpino Krone Zeitung.

“L’intervento dei nostri militari è indispensabile se il flusso di arrivi in Italia non si arresterà”, ha aggiunto il ministro Doskozil.

La Farnesina ha fatto sapere che l’ambasciatore austriaco a Roma, René Pollitzer, è stato immediatamente convocato dal governo italiano per consultazioni urgenti.

Il dispiegamento austriaco prevede l’intervento di 750 militari, 450 dei quali provenienti dalla stessa regione del Tirolo e gli altri dalla vicina Carinzia.

“Ci prepariamo a difendere il nostro confine del Brennero se ciò sarà necessario”, ha dichiarato Sebastian Kurz, ministro degli Esteri dell’Austria.

Secondo l’Organizzazione internazionale per le Migrazioni, dei 101 mila migranti che da gennaio a oggi hanno raggiunto l’Europa, 85.183 sono sbarcati direttamente in Italia, ossia l’85 per cento degli arrivi.

arrivo migranti italia

Il ministro dell’Interno italiano, Marco Minniti ha dichiarato che se il piano austriaco di controllo delle frontiere non sarà immediatamente ritirato, ci saranno ripercussioni sulla cooperazione bilaterale tra i due paesi in materia di sicurezza.