Coronavirus:
positivi 73.880
deceduti 10.779
guariti 13.030

Lo spettacolare video della candidatura di Milano Cortina alle Olimpiadi invernali 2026

Di Laura Melissari
Pubblicato il 28 Nov. 2018 alle 11:23 Aggiornato il 28 Nov. 2018 alle 11:24
0
Immagine di copertina

Milano Cortina 2026 video candidatura

A Tokyo, durante l’assemblea dell’Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali, il presidente del Coni Malagò, il sindaco di Milano Sala, il governatore del Vento Zaia e la campionessa olimpionica Fontana hanno presentato il video di candidatura e la proposta italiana per le Olimpiadi invernali che si terranno nel 2026.

Nella stessa occasione è stato ufficializzato il logo della candidatura:

La città che ospiterà le Olimpiadi 2026 sarà scelta a giugno 2019 a Losanna. A sfidare le due città italiane c’è la svedese Stoccolma, come principale competitor.

Il video presentato dall’Italia per promuovere la candidatura mostra le bellissime immagini dei punti nevralgici di Milano, come il Duomo, il Castello Sforzesco, la Scala, il campanile di Cortina, le Tofane, la Valtellina, l’Expo, oltre che il fascino delle montagne innevate.

Dallo scorso primo ottobre 2018 Milano e Cortina sono ufficialmente candidate alle Olimpiadi invernali 2026. Il Coni ha ufficializzato la candidatura congiunta.

Definitivamente tramontata, dunque la possibilità di una candidatura a tre con anche Torino.

La candidatura Milano-Cortina è supportato dal Coni, dalle istituzioni locali e da eventuali sponsor privati, mentre non ha alcun sostegno da parte del Governo.

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, aveva spiegato che “non c’erano alternative” alla candidatura di Milano e Cortina.

“È una dichiarazione concordata, peraltro anche negli ultimi giorni, con il Governo. Non c’erano alternative, in considerazione della posizione di Torino di sfilarsi dalla candidatura a tre, che io avevo auspicato fino all’ultimo potesse andare avanti”, ha detto il dirigente sportivo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.