Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:18
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Turismo

Il Cilento dei giovani che vogliono ripartire

Immagine di copertina

Da Paestum una storia di giovani che ritornano e investono nel turismo

Alle spalle dei magnifici templi dorici di Paestum, testimonianza tra le meglio conservate della grandezza della Magna Grecia, si estende una spiaggia bellissima immersa in una fitta pineta. E qui, tra pini secolari, a pochi passi dal mare e dai templi, sorge l’azienda dei fratelli Desimone, l’Oleandri Resort, un complesso elegante e curatissimo composto da 40 appartamenti e 40 camere. La loro è un’ospitalità pensata nei minimi dettagli, in particolare per famiglie con ragazzi e bambini. Ma non solo, perché qui ogni ospite è speciale: viene accolto, coccolato e trova la propria dimensione.

Un’ impresa nata dall’idea della mamma dei fratelli Desimone, l’architetto Antonietta Pagano che ha progettato e realizzato il resort e che ora sta lasciando lo spazio ai suoi figli, Erica, Ludovica e Angelo. I tre ragazzi, laurea a pieni voti e master nelle università più prestigiose del mondo, hanno dovuto scegliere se seguire le carriere adatte ai loro studi – Erica , avvocato , Angelo economista  e Ludovica master in business administration-  oppure tornare e dedicare le proprie competenze all’azienda di famiglia e al loro territorio. Una terra non facile, oggi più che mai, ma che questi giovani hanno deciso di non abbandonare. Loro, in questo anno durissimo di pandemia, hanno capito che non dovevano piangersi addosso ma dovevano elaborare un piano di rilancio per raccogliere i frutti appena la crisi sarà finita . Angelo racconta che durante la chiusura hanno deciso di investire : lavori di ampliamento e miglioramento  per realizzare una SPA   e una cantina  per consentire percorsi sensoriali ed emozionali ai loro ospiti . Che è anche un modo per dare lavoro alle imprese del territorio. Hanno investito in infrastrutture: ben 50 mila euro per ampliare la copertura digitale del resort che consenta agli ospiti anche lo smart working. E poi c’è l’investimento nella formazione del personale, che deve essere molto più numeroso e qualificato per garantire il rispetto della normativa anti covid , anche questo un modo per dare lavoro e sviluppo al territorio.

Poi ci sono gli eventi , i matrimoni in particolare . Ci sono 70 coppie  che avevano prenotato il loro matrimonio all’Oleandri Resort e che sono in attesa di capire quando potranno finalmente coronare il loro sogno. Erica trascorre le sue giornate ad affiancare e rassicurare le spose perché non si sentano mai sole nell’incertezza del momento.

Loro comunque hanno deciso che il 1 maggio si riparte : riapre il resort, la spiaggia e i ristoranti. Tutto nella massima sicurezza,  in attesa che il governo decida la vaccinazione in tempi rapidi per gli operatori del turismo perché questa è la garanzia migliore per gli ospiti.

 

Ti potrebbe interessare
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Interviste / Allarme buche sull’asfalto: “Il problema è nella manutenzione”
Turismo / La Sardegna delle donne
Ti potrebbe interessare
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Interviste / Allarme buche sull’asfalto: “Il problema è nella manutenzione”
Turismo / La Sardegna delle donne
Turismo / MSC guarda oltre la crisi con il varo di due nuove navi
Turismo / New York riapre e aspetta i turisti con tante novità
Turismo / Nel cuore dell’Alpe di Siusi un’oasi di salute e benessere
Turismo / Roma si veste di Polonia
Turismo / Inverno in Ticino: la Svizzera che non ti aspetti
Turismo / Tenuta di Artimino, wine destination tra le colline di Firenze
Turismo / Nell’incantevole Marina di Puntaldia un doppio appuntamento per gli amanti della vela