Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 10:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Turismo

Chioggia si candida a Capitale Italiana della Cultura 2024

Immagine di copertina

La città lagunare vuole mostrare all'Italia e al mondo i suoi gioielli

Incastonata all’estremo sud della laguna veneziana, patrimonio Unesco e Città d’Arte, Chioggia è nata più di 1600 anni fa ed è quindi la sorella maggiore di Venezia, cui assomiglia come una goccia d’acqua.

Messa un po’ in ombra dalla magnifica sorella, Chioggia però sa come non deludere chi la sceglie e si innamora di lei. E ora ha deciso di mostrarsi al mondo per svelare i suoi tanti gioielli.

La spinta alla candidatura a Capitale della cultura viene dalla cittadinanza ed è stata subito accolta dal sindaco Alessandro Ferro che ha già attivato le complesse partiche di avvio della procedura . Il sindaco sa bene che si tratta di una grande opportunità per il territorio, perché non è vero, come dicono alcuni,  che con la cultura non si mangia : ogni investimento in cultura porta  il doppio al territorio.

Non manca nulla alla città lagunare per competere con altre candidature perché è ricca di cultura, di arte , di storia e di eccellenze paesaggistiche ed enogastronomiche. Città amatissima da Carlo Goldoni, che qui ha abitato e ambientato le sue Baruffe Chioggiotte, Chioggia è anche la città di provenienza di Eleonora Duse che vi passava lunghissimi periodi. Qui c’è una delle torri con orologio tra le più antiche del mondo, oggi divenuto museo verticale di grandissimo interesse.

Tante le manifestazioni folcloristiche : il Palio della Marcigliana che si tiene ogni anno a giugno per ricordare la guerra medioevale contro i genovesi; la sagra del pesce , a luglio, dove si degustano le tante prelibatezze di mare che arrivano dalla flotta di pescherecci tra le più importanti d’Italia. Da non perdere quindi il mercato del pesce, uno dei più forniti e colorati del mondo.

Solo attraversando un ponte che parte dal  centro della citta si  arriva nelle  le spiagge dorate di Sottomarina e Isolaverde, regni di sport acquatici, immersioni e natura incontaminata.

Chioggia si candida a Capitale Italiana della Cultura 2024

La posizione strategica di Chioggia, a soli 40 chilometri da Venezia e a poco più di 50 dallo splendido Parco del Delta del Po, fa ben sperare nel successo della candidatura.

Dopo Matera nel 2019, Parma nel 2020 prorogata per 2021, sarà la volta di Procida nel 2022. Nel 2023 le Capitali Italiane della Cultura saranno, in via straordinaria per il Decreto Rilancio n. 34, le città di Bergamo e Brescia , tributo doveroso per queste città così duramente colpite dalla pandemia. Per il 2024 Chioggia sta già scaldando i motori.

Ti potrebbe interessare
Turismo / Nell’incantevole Marina di Puntaldia un doppio appuntamento per gli amanti della vela
Turismo / In Valnerina un premio speciale al coraggio
Turismo / DA New York A Saint Tropez per promuovere l’Italia nel mondo
Ti potrebbe interessare
Turismo / Nell’incantevole Marina di Puntaldia un doppio appuntamento per gli amanti della vela
Turismo / In Valnerina un premio speciale al coraggio
Turismo / DA New York A Saint Tropez per promuovere l’Italia nel mondo
Turismo / Enit: Giuseppe Albeggiani è il nuovo amministratore delegato
Turismo / L’Islanda e “La rinascita dell’uomo nella natura”
Economia / Voglia di (ri)partire: ecco come si sta rialzando il settore del turismo
Turismo / Viaggi a sorpresa: la nuova frontiera delle vacanze
Turismo / Tra Italia e Svizzera, il treno verde delle Alpi
Turismo / Open Library, la prima collezione digitale gratuita delle più belle foto dell’Italia
Turismo / Le signore del Chianti