Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Instagram elimina la sezione “Segui già”

Immagine di copertina

Rivoluzione per il social network delle foto

Instagram toglie la sezione “Segui già” per gli utenti seguiti

Instagram annuncia una novità importante: il social network rimuove la sezione “Seguiti” (“Segui già” su Android) e impedisce così agli utenti di sapere i “mi piace” degli account che si seguono. Continua la rivoluzione del social network delle foto: da qualche tempo è stato eliminato il conteggio dei like sotto ai post e ora Instagram pensa a togliere di mezzo la sezione con cui veniamo a conoscenza dei “cuori” che i nostri contatti dispensano.

In questo modo, il social network di Mark Zuckerberg impedisce agli utenti di sapere le attività dei profili seguiti. In quella sezione, infatti, è possibile vedere i like, i nuovi account seguiti, oltre ai commenti lasciati sotto ai post degli altri utenti.

Dietro la scelta del social network più amato del pianeta ci sarebbero due motivazioni. A spiegarle è Vishal Shah, responsabile di Instagram, che a BuzzFeed spiega che quella funzione non era così usata dagli utenti. Anzi, pare che la società avesse il forte sospetto che la maggior parte di essi non sapesse nemmeno della sua esistenza.

In questo modo sarà impossibile “monitorare” l’attività dei seguiti su Instagram.

Instagram ha lanciato la sua sezione “Segui già” come prima funzionalità nel 2011, molto prima di “Esplora”. All’epoca, quella sezione era il modo migliore per scoprire cose nuove, dal momento che avrebbero mostrato cosa piaceva ai tuoi amici, ma ora che c’è “Esplora” “Segui già” diventa praticamente innutile, se non dannoso.

Alla base della scelta di Instagram di eliminare la sezione “Segui già” c’è anche l’idea di proteggere la privacy degli utenti. Il social network delle foto punta a far sì che siano circoscritti sempre più gli episodi di stalking. Monitorare le azioni dell’utente “seguito”, così, sarà decisamente più complesso.

Per ora la sezione “segui già” è stata eliminata dall’account di un numero limitato di utenti, ma presto coinvolgerà tutti.

Un’altra novità riguarda la modalità “dark”. I dispositivi iOs 13 possono già usufruire della schermata scura del social network (ad oggi bianca). Sui dispositivi Apple si può attivare dalle impostazioni del dispositivo scurendo tutto il sistema e di conseguenza anche Instagram. Il motivo? Fare in modo che gli occhi si affatichino il meno possibile con l’esposizione alla luce dello schermo, oltre a ridurre così il consumo di energia.

Per ora la novità non riguarda i dispositivi Android, che dovranno attendere ancora un po’ prima di poterne usufruire.

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Easy Mobility e la partnership con Too Good To Go: le nuove iniziative di Edenred Italia
Tecnologia / Nuove accuse a Facebook: “Approva pubblicità di gioco d’azzardo, alcolici e diete estreme ai minorenni”
Tecnologia / L’ultimo aggiornamento iOS 14.5 di Apple ci obbliga a decidere se continuare a farci “tracciare” dalle app o meno
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Easy Mobility e la partnership con Too Good To Go: le nuove iniziative di Edenred Italia
Tecnologia / Nuove accuse a Facebook: “Approva pubblicità di gioco d’azzardo, alcolici e diete estreme ai minorenni”
Tecnologia / L’ultimo aggiornamento iOS 14.5 di Apple ci obbliga a decidere se continuare a farci “tracciare” dalle app o meno
Tecnologia / In Argentina un 30enne è diventato proprietario del dominio di Google pagando meno di 3 euro
Costume / Note audio troppo lunghe: la soluzione (geniale) di WhatsApp per i messaggi vocali
Costume / WhatsApp Pink, la versione rosa dell’app è una truffa
Tecnologia / Hacker rubano progetti di nuovi prodotti alla Apple e chiedono il riscatto: “Dateci 50 milioni di dollari”
Tecnologia / “Vivere con l’Intelligenza Artificiale”, un nuovo libro su costi e opportunità della rivoluzione tecnologica
Tecnologia / Nasce OsintItalia, l’associazione che usa l’Open source per fini solidali
Tecnologia / “Netflix gratis sul tuo smartphone?”: scovato un virus che si diffonde via WhatsApp