Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Flazio guida la rivoluzione dei domini internet: saranno i più economici d’Europa

Immagine di copertina

Niente più clausole di rinnovo “maggiorato”, niente offerte a tempo o postille: la rivoluzione low-cost dei domini più economici d’Europa parte dall’Italia, e precisamente dalla società Flazio, azienda “made in Sicily”, leader nella creazione e gestione di siti web, che conta ad oggi oltre 500.000 clienti in tutto il mondo. Si chiama “Domains” ed è un progetto destinato a trasformare il settore della vendita e registrazione dei domini online.

Oggi imprenditori, o cittadini che desiderino acquistare domini internet, si trovano spesso di fronte a proposte commerciali destinate a cambiare nel tempo, con offerte lampo invitanti ma che spesso si trasformano in abbonamenti più cari.

I domini internet .it sono venduti da un ente pubblico nazionale, il NIC, l’Istituto di Informatica e Telematica del CNR a provider certificati (oltre 2000 in Italia) che, dopo essersi accreditati presso l’istituto, possono rivenderli ai loro clienti.
Tra i provider certificati, Flazio, ha deciso di cambiare strategia: niente più margine sull’intermediazione, ma una rivendita “al costo”, ovvero
4,00€ l’anno per sempre, anche per i successivi rinnovi.

Una strategia che si inserisce nel trend di numerose aziende in ambito telecomunicazioni ma anche utility, che da qualche tempo stanno portando “disruption” in settori dove pochi player detengono spesso grosse quote di mercato.

“È necessario dare una mano concreta – spiega a TPI Flavio Fazio, CEO di Flazio – In un momento delicato come questo, le aziende hanno bisogno di esistere online, avere uno spazio personale nel web ed essere raggiungibili dai clienti per continuare a fornire i loro prodotti e servizi. È stata una sfida e il nostro team ha lavorato molto per consentire un costo conveniente e fisso a tutte le attività che desiderano affacciarsi nel mondo digitale.

La strategia di Flazio si inserisce in un contesto di mercato sempre più a favore dell’online: nei primi 5 mesi del 2020 il numero dei consumatori online è triplicato rispetto allo stesso periodo del 2019 (Fonte AGI), e il settore e-commerce è tra in più in crescita dell’economia mondiale.

Il progetto Domains sarà avviato ufficialmente lunedì 14 Dicembre 2020, ma fin da ora è possibile iscriversi alla newsletter per ricevere comunicazioni riguardanti Flazio Domains, restare aggiornati su tutte le novità e accedere in anteprima alla piattaforma.

“Il nostro è un contributo affinché sempre più aziende italiane possano scegliere di investire sulle opportunità che il mercato web può dare: l’Italia, dal punto di vista digitale, può compiere enormi passi avanti. Serve la collaborazione di tutti, delle istituzioni, ma anche di aziende, come la nostra” – Ha concluso Calogero Milazzo, Chief of Marketing Officer della società. 

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Trasformazione digitale: parti dall’automazione
Tecnologia / WhatsApp si potrà usare senza avere lo smartphone collegato
Tecnologia / Copia di Super Mario 64 venduta per 1,5 milioni di dollari: è il videogioco più costoso di sempre
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Trasformazione digitale: parti dall’automazione
Tecnologia / WhatsApp si potrà usare senza avere lo smartphone collegato
Tecnologia / Copia di Super Mario 64 venduta per 1,5 milioni di dollari: è il videogioco più costoso di sempre
Economia / Come i crescenti investimenti nel settore tecnologico hanno influenzato l’economia italiana?
Cronaca / Green Pass, il messaggio truffa su Whatsapp che prosciuga il conto
Economia / Utilizzo delle valute digitali come strategia d’investimento
Tecnologia / Tate: Luce, Gas, innovazione e trasparenza
Tecnologia / Tu mi blocchi, io ti blocco: Clubhouse in Italia sta già morendo (di C. Sabelli Fioretti)
Tecnologia / TPI sigla una partnership con Moving Up per gestione pubblicitaria e consulenza tecnologica
Sociale / Cresce l’uso di internet in tutti i settori