Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Cina, la rivoluzione del 5G: 600 milioni di utenti entro il 2025

Immagine di copertina

Le reti di quinta generazione potranno trasformare in modo drastico la nostra quotidianità

Cina, la rivoluzione del 5G: 600 milioni di utenti entro il 2025

La rivoluzione del 5G arriva imponente dalla Cina: il paese asiatico avrà oltre 600 milioni di utenti 5G entro il 2025, rappresentando quasi il 40 percento del totale globale. Lo ha dichiarato oggi all’agenzia di stampa Xinhua Sihan Bo Chen, a capo dell’associazione internazionale dell’industria mobile Gsma per la Cina continentale.

Il 5G sarà una rivoluzione tecnologica ed è ormai sempre più alle porte. Anzi, ha già più di una gamba al di qua della soglia, visto che il count-down terminerà nel 2020 in Italia. Stiamo parlando delle reti di quinta generazione che andranno ad aumentare in modo esponenziale la velocità di connessione diminuendo al minimo la latenza. Potranno trasformare in modo drastico la nostra quotidianità.

Secondo la dirigente Sihan Bo Chen, che cita una previsione della Gsma, la stima degli utenti globali del 5G entro il 2025 è aumentata a 1,6 miliardi da 1,4 miliardi e, sulla base dei piani degli operatori per il lancio del 5G, gran parte di questa crescita verrà dalla Cina.

“Speriamo che lo sviluppo della rete mobile in Cina possa ispirare il resto del mondo e dare vita ai servizi di intelligenza artificiale di nuova generazione”, ha detto Sihan Bo Chen.

John Hoffman, amministratore delegato di Gsma, ha detto che fino all’85 percento della popolazione cinese aderirà ai servizi mobili entro il 2025, mentre l’88 percento di quegli utenti avrà uno smartphone e il 36 percento userà i servizi 5G. “Accogliamo con favore il continuo sforzo della Cina di promuovere l’apertura per costruire un ‘futuro condiviso’ attraverso la collaborazione e la cooperazione”, ha detto.

In qualità di co-organizzatore della World Internet Conference tenutasi nella provincia dello Zhejiang in Cina orientale, Gsma ha pubblicato un libro bianco sui casi studio dell’intelligenza artificiale nelle reti assieme a China Mobile, China Telecom, China Unicom, Huawei e altre società.

La rivoluzione del 5G: sette cose che cambieranno per sempre

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Intrappolati nella bolla: perché è pericoloso informarsi solo su Facebook
Tecnologia / Quali sono i diversi tipi di sistemi UPS? Ecco le diverse tecnologie per soddisfare una varietà di esigenze
Tecnologia / Le qualità dei dati aziendali: comprendere le caratteristiche per capirne il potere
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / Intrappolati nella bolla: perché è pericoloso informarsi solo su Facebook
Tecnologia / Quali sono i diversi tipi di sistemi UPS? Ecco le diverse tecnologie per soddisfare una varietà di esigenze
Tecnologia / Le qualità dei dati aziendali: comprendere le caratteristiche per capirne il potere
Tecnologia / VPN e sicurezza informatica: come proteggersi dalle minacce?
Economia / Smartworking, i dipendenti Amazon potranno lavorare da remoto per sempre
Tecnologia / Il diritto alla privacy è un diritto umano: parla l’esperto e organizzatore della Privacy Week Jacopo Sesana
Salute / Gli integratori per te li suggerisce un’Intelligenza Artificiale
Cronaca / Clima, Google Maps mostrerà il percorso con meno emissioni di CO2 per gli spostamenti in auto
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Shopping / Quando la ricchezza di contenuti incontra la qualità: analisi di un fenomeno vincente