Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Coronavirus, l’Uefa: stop a Champions ed Europa League

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 13 Mar. 2020 alle 11:09 Aggiornato il 13 Mar. 2020 alle 11:11
1.5k
Immagine di copertina

Coronavirus, l’Uefa: stop a Champions ed Europa League

La Uefa ha deciso: stop a tutte le partite della Champions League e dell’Europa League a causa dell’emergenza Coronavirus. Il massimo organismo del calcio europeo ha diffuso un comunicato ufficiale in cui si specifica che le due competizioni sono momentaneamente sospese, ma ufficialmente si parla solo del rinvio di ottavi e quarti. Ecco la nota:

“Alla luce degli sviluppi legati alla diffusione del COVID-19 in Europa e le relative decisioni prese dai vari governi, tutte le partite di competizioni Uefa previste per la prossima settimana sono rinviate. Questo include le gare di ritorno rimanenti per gli ottavi di finale di Champions League previsti per il 17 e 18 marzo 2020, tutte le gare di ritorno degli ottavi di Europa League previsti per il 19 marzo 2020 e tutte le gare dei quarti di finale di Youth League previsti per il 17 e 18 marzo 2020. Ulteriori decisioni sul recupero di queste gare saranno comunicate successivamente. Come conseguenza di questi rinvii, anche i sorteggi per i quarti di finale di Champions ed Europa League previsti per il 20 marzo sono stati rinviati. La Uefa ieri ha invitato i rappresentanti delle sue 55 associazioni membre, insieme ai vertici dell’eco, delle Leghe europee e un rappresentante della FiIFPro a una videoconferenza che si terrà martedì 17 marzo per discutere della risposta del calcio europeo a questa diffusione”.

Una decisione che era nell’aria dopo i decreti dei Governi, le sospensioni dei campionati e i primi casi di calciatori professionisti positivi al Coronavirus come Daniele Rugani della Juventus che hanno comportato la messa in quarantena di intere squadre. Insomma, una situazione tutt’altro che semplice, al limite dell’ingestibile anche per l’Uefa.

La nota di ieri

“Alla luce dei recenti sviluppi nella diffusione del Covid 19 in Europa e le modifiche nell’analisi dell’OMS, l’UEFA oggi ha invitato i rappresentati delle sue 55 associazioni, insieme ai comitati dei club europei e delle leghe europee e un rappresentante della FIFPro, a partecipare a degli incontri in videoconferenza martedì 17 marzo per discutere della risposta del calcio europeo alla diffusione. Le discussioni riguarderanno tutte le competizioni nazionali ed europee, Euro 2020 compreso. Ulteriori comunicazioni saranno diffuse dopo questi incontri”.

LE NOTIZIE DI SPORT

1.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.