Me

Juventus, rabbia Emre Can dopo l’esclusione dalla Champions: “Sarri non è stato sincero”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 4 Set. 2019 alle 12:25 Aggiornato il 4 Set. 2019 alle 12:29
Immagine di copertina

Emre Can non è stato inserito nella lista Champions della Juventus. Una decisione che ha scatenato la rabbia del centrocampista tedesco ex Liverpool: “Non so darmi una spiegazione – le sue parole dal ritiro della Germania -. Ho ricevuto una chiamata da un membro dello staff che non è durata nemmeno 60 secondi. È un’enorme delusione, in Champions ci devo giocare. Sono scioccato e arrabbiato. La settimana scorsa la società mi aveva promesso altro, avevo parlato con altre squadre e avrei potuto disputare la Champions. L’allenatore (Sarri, ndr) non è stato sincero con me. Se l’avessi saputo prima, non avrei più giocato nella Juventus. Ora trarrò le mie conclusioni e parlerò con la società e il mio agente”.

Con lui escluso anche Mario Mandzukic. Una decisione sofferta per Maurizio Sarri, costretto a delle rinunce importanti per rientrare nei criteri stabiliti dalla UEFA per partecipare alla Champions League, che ora dovrà gestire il malumore del tedesco. Ci riuscirà? O a gennaio sarà addio?