Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

X-Men L’inizio, la trama del film basato sui supereroi Marvel

Di Alice Possidente
Pubblicato il 13 Set. 2019 alle 18:05
0
Immagine di copertina

X-Men L’inizio, la trama del film

X-Men L’inizio andrà in onda su Italia 1 questa sera, venerdì 13 settembre 2019, in prima serata, a partire dalle ore 21:20.

Film del 2011, diretto da Matthew Vaughn e prodotto da Bryan Singer, X-Men L’inizio è basato sui personaggi dei supereroi degli X-Men della Marvel Comics. Si tratta del primo film della tetralogia prequel della principale saga cinematografica degli X-Men, ma è il quinto episodio girato della serie.

Di cosa parla X-Men L’inizio? Qual è la trama? Scopriamolo insieme.

X-Men L’inizio, la trama del film

Polonia, 1944. In un campo di concentramento, imprigionato insieme a migliaia di ebrei, c’è un giovanissimo Erik Lehnsherr. Il dottor Klaus Schmidt lo osserva distruggere a distanza un cancello di metallo dopo che il ragazzo è stato separato a forza dai suoi genitori. Schmidt chiede a Erik di ripetere la scena spostando una monetina di metallo. Il ragazzo non ci riesce e il dottore uccide sua madre sotto i suoi occhi. Erik, mosso dall’ira, distrugge la stanza e uccide due soldati. Il dottor Schmidt è visibilmente divertito dalla scena.

Nello stesso frangente altri due mutanti faranno la conoscenza l’uno dell’altra: sono Charles Xavier e Raven. Felice di aver finalmente conosciuto qualcuno “diverso” come lui, Charles la invita a diventare un membro della sua famiglia.

Anno 1962. Erik è adulto e dà la caccia ai nazisti sperando di trovare Schmidt per vendicarsi. Intanto, Charles e Raven vivono insieme e lei è alla costante ricerca di attenzioni per essere amata. A Las Vegas l’agente della CIA Moira MacTaggert segue il colonnello Hendry al Club Infernale dove il colonnello viene adescato dalla telepate Emma Frost, che lo consegna al suo capo Sebastian Shaw; al seguito di Shaw ci sono altri due mutanti, Riptide e Azazel.

Shaw ucciderà Hendry rivelando di essere il dottor Schmidt. Lui stesso è un mutante in grado di assorbire energia. È grazie a questo potere che si è mantenuto giovane. Moira convince Charles e Raven ad entrare nella CIA; insieme persuadono il direttore McCone che i mutanti esistono e che Shaw è una minaccia. McCone si rifiuta di reclutare dei mutanti ma un misterioso uomo in nero decide di impiegarli nella sua agenzia.

Erik rintraccia Shaw e lo attacca ma Erik fugge a bordo di un sottomarino. Xavier lo salva in mare e lo introduce alla neonata Divisione X della CIA. Qui i due incontrano Hank McCoy, un giovanissimo scienziato che in realtà è un mutante con i piedi da gorilla. Raven e Hank legano in fretta e Hank promette alla ragazza di trovare una cura per il loro “problema”: entrambi detestano il proprio aspetto mutante.

Spoiler alert!

Se ancora devi vedere il film, forse non ti converrebbe non continuare a leggere 

Per fermare Shaw, Charles ed Erik decidono di reclutare dei mutanti; per questo Xavier usa Cerebro, un dispositivo in grado di amplificare i suoi poteri di telepate. Charles può così scandagliare la mente di tutte le persone e localizzare gli altri mutanti. I due reclutano la spogliarellista Angel Salvadore, il tassista Armando Munoz, Sean Cassidy e Alex Summers.

Una volta entrati a far parte del gruppo, ognuno sceglierà il proprio “nome da mutante”: Munoz sarà Darwin, Cassidy Banshee, Summers Havok, Raven Mystica. Anche il mutante Logan, in seguito noto come Wolverine, sarà trovato mentre beve in un bar ma, prima che Charles ed Erik possano parlare, li manderà via con modi sgraziati. Quando Emma Frost incontra un generale russo, Erik e Xavier la catturano e la consegnano alla CIA. Nel frattempo Shaw, Riptide e Azazel attaccano la Divisione X uccidendo tutti gli agenti della CIA tranne i giovani mutanti, proponendo di schierarsi dalla loro parte. Angel accetta l’invito di Shaw e quando Darwin tenta di farle cambiare idea Shaw lo uccide.

Con la Divisione X distrutta, i giovani mutanti si recano nella contea di Westchester nella dimora di Charles. Qui Erik lo convince ad allenare i giovani mutanti per combattere Shaw ad armi pari. Intanto Hank prepara la cura per lui e Raven, ma raven la rifiuta: è orgogliosa della sua mutazione. Poco dopo Raven decide di concedersi ad Erik, l’unico in grado di vedere la sua bellezza.

Shaw provoca la crisi dei missili di Cuba ed indossa un elmetto che impedisce a Xavier di entrare nella sua mente. La cura che Hank ha realizzato invece di renderlo normale lo trasforma in un mutante blu soprannominato Bestia. Il gruppo parte a bordo di un jet sperimentale e riescono a fermare la guerra nucleare appena in tempo. I mutanti si scontrano davanti alle flotte di entrambe le nazioni. Erik riesce a fronteggiare Shaw e, privatolo dell’elmetto, permette a Xavier d’immobilizzarlo tramite telepatia. Successivamente Erik indossa l’elmetto per far in modo che Charles non entri nella sua testa e uccide Shaw con la monetina che proprio Shaw, tanti anni prima, gli aveva ordinato di far muovere.

Erik spiega ai mutanti che il vero nemico sono gli esseri umani e che sono pronti a fare fuoco su di loro. Poco dopo infatti riesce a fermare tutti i missili rivolti contro di loro e li respinge verso le flotte. Nel tentativo di fermarlo Moira gli spara, ma Erik devia le pallottole indirizzandone accidentalmente una verso Charles. Xavier dice ad Erik che non sarà mai dalla sua parte, così Erik decide di andare via con Azazel, Janos e Angel; a lui si unisce anche Raven. Charles fa ritorno nella villa costretto a rimanere sulla sedia a rotelle a vita. Apre una scuola per giovani dotati che Moira chiama amichevolmente X-Men.

Moira promette a Charles di non rivelare mai a nessuno il luogo dove si trovano ma Charles, baciandola, le cancella tutti i ricordi recenti sull’accaduto. Al quartier generale della CIA, Erik, soprannominatosi Magneto, libera Emma Frost chiedendole di unirsi alla sua squadra.

X-Men L’inizio, il film basato sui supereroi Marvel: trama, cast e streaming

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.