Coronavirus:
positivi 56.594
deceduti 32.785
guariti 140.479

In questo mondo di ladri, la trama del film di Carlo Vanzina

Di Marco Nepi
Pubblicato il 21 Mag. 2020 alle 18:07 Aggiornato il 21 Mag. 2020 alle 19:08
0
Immagine di copertina

In questo mondo di ladri, la trama del film di Carlo Vanzina

Nel 2004, Carlo Vanzina ha portato al cinema un altro dei suoi film commedia, con protagonista Carlo Buccirosso e Valeria Marini, affiancati da tanti altri artisti del calibro di Ricky Tognazzi, Biagio Izzo e Leo Gullotta. In questo mondo di ladri è una commedia tipica di Vanzina che racconta la storia di cinque sfortunati truffati che uniscono le forze per ottenere giustizia. Vediamo insieme qual è la trama e come finisce il film.

In questo mondo di ladri, la trama

Il film racconta di Fabio, un onesto impiegato che lavora in banca. Monica invece è l’amante di Roberto, un uomo sposato. Nicola possiede un cinema sull’orlo del fallimento e Walter invece gestisce un ristorante ma è pieno di debiti. Lionello, infine, è un chirurgo plastico in crisi professionale a causa di un intervento andato a male. Questi sono i cinque onesti cittadini che, pur di trovare del denaro, finiranno in una trappola. Tutti vogliono acquistare una multiproprietà, il Residence Miramonti, a Cortina d’Ampezzo. Arrivati sul posto colmi di aspettative, si rendono conto però che il posto non esiste. Dopo aver denunciato la truffa, si riuniscono al ristorante di Walter per approfondire la faccenda.

Fabio, rientrato al lavoro, scopre che il fondo di diamanti sudafricani su cui aveva investito 150mila euro e che aveva consigliato a diversi clienti della banca, in realtà  fallito. I clienti iniziano a lamentarsi, anche la moglie Emma lo insulta di fronte al figlio Giacomino e Fabio inizia a valutare un’alternativa, truffare la banca dove lavora. Con una scusa si reca dal signore Gastone, il vicino di casa nonché esperto truffatore ormai agli arresti domiciliari, e si convince di mettere a segno una truffa. Sfruttando la sua posizione di impiegato onesto, privo di qualsiasi sospetto, Fabio invece medita vendetta e coinvolge anche i compagni di sventura, truffati a loro volta e persuasi dalla necessità di denaro.

Il piano prende vita: la prima fase vede una truffa assicurativa con cui guadagnare i fondi necessari per mettere in atto il resto del progetto. Sarà compito di Lionello simulare un trauma cranico, ma durante la simulazione viene realmente investito da un furgoncino e finisce in ospedale. Quando i complici gli fanno visita, lui finge di non riconoscerli e viene fatto fuori dalla truffa: poco male, perché si accontenterà del malloppo assicurativo. Al suo posto entra Leonardo, ex colonnello dell’esercito e suocero di Nicola. Gastone poi si offre di finanziare il colpo, in cambio vuole il 10% del bottino. Avuti i fondi, si passa all’attuazione del piano vero e proprio.

In questo mondo di ladri, come finisce il film

Monica finge di essere la compagna di un ricco petroliere russo, Igor, proprietario di una squadra di calcio che vuole comprare Sevcenko dal Milan. Monica, che si spaccia per Maria Rossi, apre un conto corrente nella banca in cui lavora Fabio e organizza un incontro tra il direttore della filiale e il marito, che in realtà è Nicola. Walter invece interpreta la parte di Vladimir, la sua guardia del corpo. Dopo l’incontro, Leonardo vola verso le isole Cayman per aprire un conto e trasferire il denaro. Purtroppo vengono beccati e arrestati. Messi in un ufficio passaporti, vengono rilasciati dopo tre ore e capiscono di non essere stati arrestati davvero. Fabio scopre che ad averli truffati è stato Gastone e quindi organizza una controtruffa. I complici partono per le isole Cayman e si fingono una banca affittando un locale. Gastone, dopo aver depositato i soldi che nel frattempo finiscono nelle mani di Fabio, scopre l’inganno e – una volta rintracciati – propone loro una nuova truffa.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.