Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Morgan ha dedicato una nuova canzone a Bugo: “Ragazzo mio” di Luigi Tenco

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 24 Feb. 2020 alle 12:04
121
Immagine di copertina

Dopo la lite sul palco del Festival di Sanremo, Morgan ha dedicato il testo di un’altra canzone a Bugo. Ospite dell’ultima programma tv Live-Non è la D’Urso, in onda domenica 23 febbraio, il cantautore milanese si è esibito in una versione modificata di Ragazzo mio, brano scritto nel 1965 da Luigi Tenco. Come già avvenuto all’Ariston con la canzone Sincero, Morgan ha cambiato le parole di Ragazzo mio in un senso che attacca Bugo. Il testo modificato già circolando su diverse bacheche social e può diventare un nuovo tormentone. A questo link  il video dell’esibizione di Morgan.

Questo il testo di Ragazzo mio cantata da Morgan.

Ragazzo mio, un giorno ti diranno che Morgano aveva per la testa grandi idee, ma in fondo poi non ha concluso niente. E tu non credergli, no, vogliono far di te un uomo piccolo, una barca senza vele.

Tu non credere, no, che appena si alza il mare, gli uomini senza idee per primi vanno a fondo.

Ragazzo mio, un giorno i tuoi amici ti diranno che basterà trovare un grande pezzo e poi voltar le spalle a tutti quanti. Tu non gli credere, no, non metterti a sognare le classifiche che non esistono. No tu non credergli, no, se vuoi amar l’amore non gli chiedere quello che non può dare

Ragazzo mio, un giorno sentirai dir dalla gente che al mondo stanno bene solo quelli che passano la vita a non far niente. Tu non gli credere, no, non essere anche ty un acchiappa-nuvole che sogna di arrivare. Non devi chiedere, no, non invidiare chi vive lottando invano col mondo di domani. 

Bugo lascia Morgan sul palco, l’imbarazzo di Amadeus e Fiorello

Di seguito il testo originale di Ragazzo mio di Luigi Tenco.

Ragazzo mio, un giorno ti diranno che tuo padre. Aveva per la testa grandi idee, ma in fondo, poi… Non ha concluso niente. Non devi credere, no, vogliono far di te un uomo piccolo, una barca senza vela.

Ma tu non credere, no, che appena s’alza il mare gli uomini senza idee, per primi vanno a fondo. Ragazzo mio… un giorno i tuoi amici ti diranno che basterà trovare un grande amore e poi voltar le spalle a tutto il mondo. No, no, non credere, no, non metterti a sognare lontane isole che non esistono.

Non devi credere, ma se vuoi amare l’amore tu, …non gli chiedere quello che non può dare.

Ragazzo mio, un giorno sentirai dir dalla gente che al mondo stanno bene solo quelli che passano la vita a non far niente. No, no, non credere no, non essere anche tu un acchiappa-nuvole che sogna di arrivare.

Non devi credere, no, no, no non invidiare chi vive lottando invano col mondo di domani.

Sanremo 2020, il litigio nel backstage tra Bugo e Morgan

Leggi anche:

Morgan e Bugo: storia di un’autodistruzione

121
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.