Me

Alfonso Cuarón, tutto quello che c’è da sapere sul regista vincitore agli Oscar 2019

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 22 Feb. 2019 alle 10:28 Aggiornato il 27 Feb. 2019 alle 12:05
Immagine di copertina

ALFONSO CUARON CARRIERA – Regista, sceneggiatore, produttore, montatore e anche direttore della fotografia: ad Alfonso Cuarón non manca niente per essere definito un artista del cinema.

Nel 2019, Cuarón ha partecipato alla 91esima cerimonia degli Oscar e ha vinto la statuetta dorata come miglior regista per il film Roma.

LEGGI ANCHE: Ecco tutte le nomination degli Oscar 2019

Cosa sappiamo di Alfonso Cuarón? Ad esempio, sapevate che è stato il primo regista messicano a ottenere l’Oscar al miglior regista e il Directors Guild of America Award? O, per gli amanti del genere, che ha diretto Harry Potter e il prigioniero di Azkaban?

Alfonso Cuaron carriera | Vita privata

Alfonso Cuarón Orozco è nato a Città del Messico il 28 novembre 1961. Ha studiato cinema e filosofia all’UNAM e ha girato il suo primo cortometraggio insieme ai registi Carlos Marcovich ed Emmanuel Lubezki.

Il regista è cittadino onorario di Pietrasanta, paesino della Toscana dove risiedono ancora la sua ex moglie Annalisa Bugliani e i figli. Grazie a ciò, Cuarón mastica un italiano decente.

Inoltre, il regista fa parte de I tre amigos del cinema, insieme a Guillermo del Toro e Alejandro González Iñárritu: tre grandi amici che hanno fondato la casa di produzione cinematografica Cha Cha Cha Films.

Alfonso Cuaron carriera | Filmografia

L’opera prima di Alfonso Cuarón come regista è avvenuta in collaborazione con gli amici di vecchia data Carlos e Lubezki. Uno per tutte è una commedia che ha ottenuto un grande riscontro di pubblico e critica in Messico e ha permesso al nome di Cuarón di approdare anche negli Stati Uniti.

Infatti, il regista Sidney Pollack, affascinato dal talento di Cuarón, lo ha scelto per un episodio della serie televisiva Fallen Angels.

Il primo film diretto negli Stati Uniti per Cuarón è arrivato nel 1995: era l’anno de La piccola Principessa, adattamento dell’omonima opera letteraria. Anche l’anno seguente, ha diretto la trasposizione del romanzo Paradiso perduto con Ethan Hawke, Gwyneth Paltrow e Robert De Niro nel cast.

Alfonso Cuaron carriera | Nomination Oscar

Con Y tu mamá también, Alfonso Cuarón ha ottenuto la sua prima nomination agli Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Dopo aver diretto Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, nel 2006 viene nuovamente candidato agli Oscar – sia per la miglior sceneggiatura originale che per il miglior montaggio – con il film I figli degli uomini.

Nel 2013 è arrivato Gravity, il film con protagonista George Clooney e Sandra Bullock con il quale finalmente Cuarón ha ottenuto grandi ricompense: il film ha vinto sette premi Oscar, inclusi quelli al miglior regista e al miglior montaggio destinati a Cuarón.

Nello stesso anno, il regista ha ideato la serie televisiva Believe. Nel 2015 è stato inserito nella giuria della 72esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e nel 2018 ha vinto il Leone d’oro per il miglior film grazie al film Roma.

Ed è proprio per quest’ultimo che, nel 2019, Alfonso Cuarón è candidato agli Oscar per la categoria di miglior regista. Roma ha ricevuto in totale ben dieci nomination per questa 91esima edizione e Cuaron si è portato a casa l’Oscar come miglior regista.

LEGGI ANCHE: Di cosa parla Roma, il film diretto da Alfonso Cuaron

Alfonso Cuaron carriera | Instagram

Alfonso Cuarón è presente sui social: qui potete trovare il suo account Twitter, che conta su oltre 250 mila persone, mentre qui trovate il suo profilo Instagram con quasi 400 mila follower.