Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sondaggi

Sondaggi politici elettorali oggi 4 novembre 2020, Roma: Carlo Calenda è il candidato sindaco che ispira più fiducia

Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi 4 novembre 2020: ultimissimi dati

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – È Carlo Calenda il candidato sindaco alle comunali di Roma che raccoglie maggiore fiducia da parte dei romani: lo rivelano gli ultimi sondaggi politici elettorali realizzati dall’istituto Demopolis per Romatoday. Alla domanda su qual è il candidato alle comunali di Roma, che si terranno nel 2021, che ispira maggior fiducia, infatti, il 34% degli intervistati ha risposto Carlo Calenda. Guido Bertolaso, potenziale candidato del centrodestra, segue con il 31 per cento, mentre la sindaca uscente Virginia Raggi è apprezzata dal 30% dei romani, così come David Sassoli, il quale, secondo indiscrezioni, potrebbe essere il candidato del Pd. Giulia Bongiorno è accreditata al 25 per cento, mentre Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia è al 14%. Chiudono questa speciale classifica Vittorio Sgarbi e Monica Cirinnà, rispettivamente al 12 e all’11 per cento.

Come si fanno i sondaggi politici elettorali?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne. Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi  / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Continua a calare la fiducia in Mario Draghi
Sondaggi / Crescono Pd e Lega, male Fdi, Lega e Movimento 5 Stelle
Sondaggi / Gli italiani vogliono che Mattarella resti al Quirinale
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Continua a calare la fiducia in Mario Draghi
Sondaggi / Crescono Pd e Lega, male Fdi, Lega e Movimento 5 Stelle
Sondaggi / Gli italiani vogliono che Mattarella resti al Quirinale
Sondaggi / Il Partito democratico rimane al primo posto davanti a Fratelli d'Italia
Sondaggi / Quirinale, gli italiani non vogliono Berlusconi Presidente della Repubblica
Sondaggi / Quirinale, gli italiani vogliono un Mattarella bis o Draghi
Sondaggi / Il Pd resta primo partito, Lega e Fratelli d'Italia appaiati
Sondaggi / Draghi e Berlusconi i candidati preferiti per il Quirinale: "Ma le priorità degli italiani sono altre"
Sondaggi / Pd stabile al primo posto, crolla la Lega
Sondaggi / Sondaggi oggi 11 gennaio 2022: chi otterrebbe meno seggi se si votasse oggi