Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Sondaggi politici elettorali oggi 1 settembre 2020: Conte resta il leader più amato, cala ancora la Lega

Di Antonio Scali
Pubblicato il 1 Set. 2020 alle 06:14
643
Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi 1 settembre 2020: ultimissimi dati

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Giuseppe Conte resta il leader politico più amato dagli italiani, seguito dal presidente del Veneto Luca Zaia e dall’ex numero 1 della BCE Mario Draghi. Per quanto riguarda i partiti, la Lega è ancora quello che ottiene i maggiori consensi, ma per il Carroccio continua una fase di calo. Infine, in vista del prossimo referendum sul taglio dei parlamentari, ben l’82% degli aventi diritto al voto è intenzionato a scegliere il Sì. Sono questi i dati più interessanti emersi dal sondaggio realizzato da Demos & Pi per Repubblica nei giorni 24-26 agosto 2020.

L’attuale premier, che da mesi è chiamato a far fronte all’emergenza più grave che il nostro Paese vive dalla Seconda guerra mondiale, resta il leader più apprezzato dagli italiani, con un gradimento del 60 per cento degli intervistati (anche se in calo rispetto ai mesi scorsi). Medaglia d’argento per Luca Zaia, apprezzato per come ha gestito la pandemia di Coronavirus nel suo Veneto. Sul gradino più basso del podio una new entry: Mario Draghi. L’ex presidente della Bce ha tenuto nei giorni scorsi un accorato discorso sull’importanza di investire e affrontare al meglio questi mesi difficili per il bene dei più giovani e per il loro futuro. Più distanti Giorgia Meloni, Vincenzo De Luca e Paolo Gentiloni. Solo nono nella classifica di gradimento, secondo il sondaggio, Matteo Salvini, undicesimo il segretario dem Nicola Zingaretti.

I partiti

Veniamo al gradimento nei confronti dei partiti. In prima posizione resta la Lega, al 24,5%: il Carroccio però continua a perdere consensi in maniera netta da oltre un anno. Così accorcia le distanze il Pd di Nicola Zingaretti (20,7%). Sono lontani i bei tempi delle elezioni politiche del 2018 per il M5s, che comunque appare in fase di recupero e si attesta ora, secondo il sondaggio pubblicato da Repubblica, al 16,2%. Sempre in crescita Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni passa dal 14,3% di giugno al 15,4% di agosto, arrivando a tallonare i pentastellati. Stabile intorno al 7% Forza Italia, mentre Italia viva, +Europa e Azione di Carlo Calenda sono ancora sotto la soglia del 3%.

Sondaggi politici elettorali, il referendum

Manca ormai poco al referendum sul taglio dei parlamentari. Se tra i costituzionalisti, gli esponenti della cultura e alcuni politici di peso (come Romano Prodi) aumentano i consensi verso il No, la partita sembra già vinta dal Sì. Secondo il sondaggio, infatti, l’82% degli italiani è favorevole al taglio dei nostri rappresentanti in Parlamento. Una quota che sale al 91% tra gli elettori del Movimento 5 stelle e all’89 tra quelli della Lega. Anche l’84% dei simpatizzanti di Forza Italia voterebbe Sì, mentre tre elettori su cinque del Pd approvano la riforma. Tra coloro che hanno un basso titolo di studio, il quesito referendario è approvato da ben il 97%, dato che si abbassa al 77% tra le persone con un alto grado di istruzione.

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne. Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi  / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

643
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.