Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Salute

“Abbiamo fatto sesso a tre con una mia amica, ora mio marito è un pervertito e per lui è una droga”

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

Al quotidiano britannico The Sun, una donna ha raccontato le difficoltà della sua vita coniugale, iniziate quando il marito ha sperimentato il sesso a tre con lei e una sua amica.

Un modo per rompere la routine, questo almeno sembrava all’inizio. Il marito, però, è diventato progressivamente dipendente da questi rapporti sessuali fino a svalutare la moglie e a farla sentire inadeguata.

Qui il racconto della donna.

“All’epoca sembrava un divertimento audace, ma ogni volta che facciamo sesso ora vuole che porti un’altra ragazza.

Abbiamo sempre fantasticato di avere un rapporto a tre, ma non ho mai pensato che lo avremmo fatto davvero – fino a quando questa mia amica non si è presentata a casa nostra. Siamo entrambi 27enni e ci conosciamo da quando siamo a scuola.

Il suo fidanzato l’aveva scaricata e lei aveva vissuto con lui nel suo appartamento, così le ho offerto la nostra stanza degli ospiti. Un venerdì sera, lei e io avevamo bevuto. Stava piangendo per il suo ragazzo e io ho aperto una bottiglia di vino per tirarci su entrambe, poi un’altra. Mio marito ha 29 anni. È tornato a casa dal pub in quel momento.

Le ha detto: ‘Amo mia moglie, ma tu sei una ragazza molto attraente. Lei ha replicato: ‘Lo stai solo dicendo solo per tirarmi su di morale’. A quel punto lui le ha messo un braccio attorno alla vita.

Ha guardato verso di me e ha detto: ‘Ti sta bene?’ Poi mi ha teso l’altro braccio. Ci ha baciate e coccolati e e poi ci ha portate nella nostra camera da letto. Ha fatto sesso con entrambe e ci ha incoraggiato a fare cose insieme. All’epoca mi sentivo audace – e mi è piaciuto molto – ma sapevo che era qualcosa che non volevo accadesse di nuovo. Penso che la mia amica abbia avuto la stessa sensazione”.

Il giorno dopo entrambe abbiamo avuto i postumi di una sbornia e lei non ha detto nulla. Ma pochi giorni dopo andò a stare da sua madre. Da allora, ogni volta che iniziamo a fare sesso, mio marito continua a suggerire di chiedere a lei o ad un’altra amica di avere un rapporto a tre con noi. Ha persino parlato di prenotare una escort. Mi fa sentire inadeguata.. Ho provato a parlargli dei miei sentimenti e ho detto che sembra lui voglia un’altra donna più di me. Respinge i miei sentimenti e dice semplicemente: ‘Certo che ti amo’. Poi tutto viene messo sotto il tappeto. Io non so cosa fare”.

“Sto facendo sesso estremo con la sorella di mia moglie. È una droga, non riesco a smettere”
Ti potrebbe interessare
Salute / Battaglia alla Cop: sigarette elettroniche vs fumo tradizionale
Salute / Il divieto di svapo arricchisce il mercato nero
Salute / Corea del Sud: “Non mangiate gli stuzzicadenti fritti”. Seul contro la nuova tendenza virale sui social
Ti potrebbe interessare
Salute / Battaglia alla Cop: sigarette elettroniche vs fumo tradizionale
Salute / Il divieto di svapo arricchisce il mercato nero
Salute / Corea del Sud: “Non mangiate gli stuzzicadenti fritti”. Seul contro la nuova tendenza virale sui social
Salute / Oms, i vaccini anti-Covid hanno salvato 1,4 milioni di vite in Europa
Salute / Il Servizio Sanitario Nazionale compie 45 anni: la monografia realizzata dalla Fondazione GIMBE
Salute / Cancro al colon, sotto accusa il batterio Escherichia coli
Salute / Città del futuro: anche in Italia si punta sulle wellbeing city
Salute / Crampi allo stomaco: cause principali e rimedi
Salute / Cos’è la stimolazione transcranica a cui si sta sottoponendo Fedez
Salute / Animenta, la non-profit che racconta con parole nuove i disturbi alimentari