Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Salute

Covid, Moderna fa causa a Pfizer-Biontech: “Ha violato i nostri brevetti con la tecnica mRNA”

Immagine di copertina
Credit: Peter Endig/dpa-Zentralbild/ZB/ANSA

Moderna ha annunciato di aver fatto causa a Pfizer e Biontech per violazione dei brevetti depositati tra il 2010 e il 2016, prima della pandemia, sulla tecnologia mRNA. L’azione legale è stata depositata alla corte distrettuale del Massachusetts e a un tribunale regionale tedesco. “Stiamo intentando queste cause per proteggere l’innovativa piattaforma tecnologica mRNA in cui siamo stati pionieri, in cui abbiamo investito miliardi di dollari”, ha spiegato l’amministratore delegato dell’azienda, Stéphane Bancel.

Secondo Moderna, Pfizer e Biontech con il vaccino “Comirnaty” avrebbero copiato “illegalmente” delle caratteristiche fondamentali per i vaccini mRNA e avrebbero continuato a utilizzarle “senza autorizzazione”, ha fatto sapere il responsabile legale Shannon Thyme Klinger. L’azienda ha sottolineato che è stato copiato “l’approccio per codificare la proteina spike a lunghezza intera in una formulazione di nanoparticelle lipidiche per un coronavirus” e che “né Pfizer né BioNTech avevano il livello di esperienza di Moderna nello sviluppo di vaccini mRNA per malattie infettive”. Ha aggiunto che queste “hanno seguito consapevolmente l’esempio di Moderna nello sviluppo del proprio vaccino”.

“La nostra piattaforma tecnologica innovativa mRNA, che abbiamo iniziato a costruire nel 2010, insieme al nostro lavoro brevettato sui coronavirus nel 2015 e nel 2016, ci ha permesso di produrre un vaccino anti-Covid sicuro e altamente efficace in tempi record dopo lo scoppio della pandemia”, ha spiegato Bancel. “Mentre lavoriamo per combattere le sfide sanitarie che vanno avanti, Moderna sta utilizzando la nostra piattaforma tecnologica mRNA per sviluppare medicinali in grado di curare e prevenire malattie infettive come l’influenza e l’Hiv, nonché malattie autoimmuni e cardiovascolari e forme rare di cancro”, ha aggiunto.

Il comunicato rilasciato da Moderna ha spiegato che: “nell’ottobre 2020 l’azienda si è impegnata a non far valere i suoi brevetti relativi al Covid-19 mentre era in corso la pandemia. Nel marzo 2022, quando la lotta collettiva contro il Covid-19 è entrata in una nuova fase e la fornitura di vaccini non ha più rappresentato una barriera all’accesso in molte parti del mondo, Moderna ha aggiornato il suo impegno spiegando che non avrebbe mai fatto valere i suoi brevetti per i vaccini utilizzati nei 92 paesi a basso e medio reddito nell’ambito dell’iniziativa Gavi-Covax Amc 92”. E ha proseguito: “Al tempo stesso si aspettava che aziende come Pfizer e BioNTech rispettassero i suoi diritti di proprietà intellettuale ed era pronta a considerare “una licenza commercialmente ragionevole” qualora venisse richiesta per gli altri mercati”.

L’azienda, comunque, non ha intenzione di rimuovere Comirnaty dal mercato e non vuole vietarne la vendita. Ha specificato anche che non intende ricevere il risarcimento “per le attività avvenute prima dell’8 marzo 2022”.

Ti potrebbe interessare
Salute / Battaglia alla Cop: sigarette elettroniche vs fumo tradizionale
Salute / Il divieto di svapo arricchisce il mercato nero
Salute / Corea del Sud: “Non mangiate gli stuzzicadenti fritti”. Seul contro la nuova tendenza virale sui social
Ti potrebbe interessare
Salute / Battaglia alla Cop: sigarette elettroniche vs fumo tradizionale
Salute / Il divieto di svapo arricchisce il mercato nero
Salute / Corea del Sud: “Non mangiate gli stuzzicadenti fritti”. Seul contro la nuova tendenza virale sui social
Salute / Oms, i vaccini anti-Covid hanno salvato 1,4 milioni di vite in Europa
Salute / Il Servizio Sanitario Nazionale compie 45 anni: la monografia realizzata dalla Fondazione GIMBE
Salute / Cancro al colon, sotto accusa il batterio Escherichia coli
Salute / Città del futuro: anche in Italia si punta sulle wellbeing city
Salute / Crampi allo stomaco: cause principali e rimedi
Salute / Cos’è la stimolazione transcranica a cui si sta sottoponendo Fedez
Salute / Animenta, la non-profit che racconta con parole nuove i disturbi alimentari