Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Salute

I cani allungano la vita ai loro compagni

Immagine di copertina

Lo sostiene la scienza: chi possiede un cane, vive più a lungo e più in salute. I risultati di uno studio svedese pubblicato su Nature dimostrano che i nostri amici a 4 zampe proteggono anche la nostra salute.

E’ per antonomasia il fedele amico dell’uomo, ma oltre a essere fedele è anche una salvaguardia di salute. A dimostrarlo i risultati di uno studio svedese pubblicato recentemente su Nature, che hanno evidenziato come i proprietari dei cani abbiano una riduzione del 33% del rischio di morte e una dell’11% del rischio di infarto miocardico rispetto a chi non possiede un cane.

Per le persone che vivono da sole, il possesso di un cane può ridurre il rischio di morte per cause cardiovascolari del 36%, rispetto a chi non ha un animale domestico. I proprietari di cani in generale hanno un livello più alto di attività fisica, che suggeriscono anche un maggiore benessere sociale e lo sviluppo del sistema immunitario.

Per gli autori dello studio, pubblicato su StradeNuove.net, un cane, probabilmente, può essere un importante membro della famiglia per le persone sole ed è per questo che, tra la protezione e la compagnia, queste sono le prime a godere dei benefici di condividere la loro vita con un cane.

«Avere un cane può incoraggiare i proprietari a migliorare la loro vita sociale e questo, di per sé, ridurrà il loro livello di stress, che sappiamo assolutamente essere una causa primaria di malattie cardiovascolari ed eventi cardiaci. Altre spiegazioni includono un maggiore benessere e contatti sociali o effetti del cane sul microbioma batterico nel proprietario», dice Tove Fall, autrice dello studio e professoressa associata di Epidemiologia presso il Dipartimento di Scienze Mediche dell’Università di Uppsala.

Quindi, avere un cane che condivide con noi la vita quotidiana può migliorare il nostro umore, i nostri rapporti sociali, la nostra salute fisica, le nostre difese immunitarie, il nostro senso di solitudine e i nostri attacchi al cuore, facendoci sentire più sicuri e più attivi.

Era già noto che i cani salvassero l’anima e ora la scienza lo ha finalmente confermato.

Leggi l’articolo completo su StradeNuove.net

Ti potrebbe interessare
Salute / Col prosciutto negli occhi e i figli obesi
Salute / Sintomi, contagiosità e diffusione: ecco cosa sappiamo sul vaiolo delle scimmie
Salute / L’amore scodinzola in reparto
Ti potrebbe interessare
Salute / Col prosciutto negli occhi e i figli obesi
Salute / Sintomi, contagiosità e diffusione: ecco cosa sappiamo sul vaiolo delle scimmie
Salute / L’amore scodinzola in reparto
Salute / Rischio salmonella, richiamati nuovi prodotti Kinder dai supermercati
Salute / L’acetone, scopriamo cause, rimedi e sintomi
Salute / Pillola del giorno dopo, tutto quello che c’è da sapere
Esteri / Guerra e malattie: come il conflitto rischia di aumentare la diffusione di HIV e tubercolosi in Ucraina
Salute / Il kit CoronaMeltVAR Real-Time PCR di Menarini Diagnostics rileva la variante Omicron di SARS CoV-
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Salute / Visita ortopedica a Roma, come prendersi cura del sistema muscolo-scheletrico