Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

FISPES e Confindustria Dispositivi Medici ancora insieme per Dynamo Camp

Una challenge a distanza, ideata e organizzata insieme a Dynamo Academy, con fitness tracker e app per non rinunciare alla solidarietà e alla promozione dello sport oltre le barriere

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 4 Dic. 2020 alle 18:21
0
Immagine di copertina

FISPES e Confindustria Dispositivi Medici ancora insieme per Dynamo Camp

Sarà una challenge a distanza, attraverso l’uso di un fitness tracker e di una app, l’impresa sportiva che anche quest’anno Confindustria Dispositivi Medici ha voluto organizzare per raccogliere fondi che contribuiranno a offrire agli ospiti di Dynamo Camp programmi gratuiti di Terapia Ricreativa. L’iniziativa è stata concepita e organizzata insieme a Dynamo Academy, impresa che opera a supporto di aziende, top manager e dipendenti, affiancandoli affinché possano essere motori di Bene Comune e creare un impatto nelle proprie comunità.

Gli atleti FISPES con la loro esperienza e il loro esempio di ogni giorno saranno coach e motivatori di squadre composte da dipendenti, manager e amministratori delegati delle imprese dei dispositivi medici, che non hanno voluto rinunciare all’evento di solidarietà che da tre anni offre, attraverso la challenge, un concreto aiuto ai piccoli ospiti di Dynamo Camp, bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni con gravi patologie. Sport e solidarietà si incontrano per dare vita a inclusione, benessere e coesione in un una sfida virtuale per accorciare le distanze. Con un grande gesto di solidarietà “percorriamo la distanza che ci unisce”.

La terza edizione della Medical Device Challenge, in programma dal 4 al 18 dicembre, quest’anno in ragione del difficile momento che l’Italia sta vivendo a causa dell’epidemia da Coronavirus, si svolgerà completamente a distanza attraverso l’uso di un fitness tracker e di una app in grado di registrare sotto forma di punteggio le prestazioni sportive individuali dei partecipanti.

“Si tratta di una iniziativa che da un lato contribuisce a sostenere le attività di Dynamo e dall’altra, grazie alla collaborazione con gli atleti Fispes, ci aiuta a promuovere una società inclusiva e senza barriere” – ha dichiarato Mirella Bistocchi vicepresidente Confindustria Dispositivi Medici con delega a etica e impegno sociale. “Per l’alto contenuto sociale dell’iniziativa abbiamo ritenuto doveroso trovare nuove formule e modalità per non rinunciare a questa edizione che porta con sé anche un messaggio di speranza ulteriore, visto il momento particolarmente delicato”- ha concluso Bistocchi.

Il Presidente FISPES Sandrino Porru commenta: “Siamo felici di far parte di nuovo di una squadra che lavora per abbattere qualsiasi tipo di barriera in nome della solidarietà, della sensibilità e del sostegno verso i più deboli. Questa nuova modalità che abbiamo trovato per promuovere il Medical Device Challenge è utile per far capire come, davanti alle difficoltà, sia sempre possibile sforzarci per ottenere risultati importanti. Oggi torniamo a correre insieme per favorire l’inclusione e la socializzazione dei ragazzi attraverso l’attività sportiva, strumento fondamentale anche per affrontare le avversità della vita”.

Grazie a Confindustria Dispositivi Medici e FISPES, partner importanti, uniti dall’impegno nei confronti di Dynamo e dalla volontà di essere attori attivi di Bene Comune creando un impatto nella società – è la dichiarazione di Serena Porcari, Presidente di Dynamo Academy e Dynamo Camp.

Gli atleti FISPES che parteciperanno al Medical Device Challenge 2020 sono: Flavio Menardi, Margherita Paciolla e Alina Simion per l’Atletica paralimpica, Paolo Sessa per il Rugby in carrozzina, Simon Xanina per il Calcio a 7 e Luca Arata per il Calcio amputati.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.