Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Cosa dicono i sondaggi a un anno esatto dalle elezioni del 4 marzo

Immagine di copertina
Matteo Salvini, Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, leader rispettivamente di Lega, M5S e Pd

Ultimi sondaggi oggi – Un sondaggio realizzato dall’istituto Bidimedia fotografa la situazione della politica italiana a un anno esatto dalle elezioni politiche del 4 marzo 2018 [qui tutti gli ultimi sondaggi].

> SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

> QUI TUTTI GLI ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI AGGIORNATI

Il dato più sorprendente è quello della Lega, che in dodici mesi ha visto il proprio consenso quasi raddoppiato: il partito di Matteo Salvini, che un anno fa era la terza forza politica d’Italia, oggi è di gran lunga la prima.

L’altro dato che spicca è quello del M5S, precipitato nei sondaggi da quando è al governo: in 365 giorni i Cinque Stelle hanno perso circa 10 punti percentuali.

Stabile, invece, il Partito democratico, che come un anno fa viaggia tra il 18 e il 19 per cento: il Pd ha da poche ore un nuovo segretario, Nicola Zingaretti, e spera di iniziare la propria risalita [qui i risultati delle primarie del Pd].

Deboli variazioni anche per Fratelli d’Italia e per i partiti minori del centrosinistra e della sinistra, mentre Forza Italia, che il 4 marzo 2018 aveva raccolto il 14 per cento dei voti, ora non arriva al 10.

Da non sottovalutare il dato relativo all’affluenza: se un anno fa aveva votato circa il 73 per cento degli elettori aventi diritto, oggi si dice pronto a votare il 64,5 per cento.

Di seguito, in sintesi, i risultati a confronto:

4 marzo 2019: sondaggio Bidimedia

  • Lega: 32.3 per cento
  • M5S: 22,7 per cento
  • Pd: 18,9 per cento
  • Forza Italia: 9,5 per cento
  • Fratelli d’Italia: 4 per cento
  • Più Europa: 2,6 per cento
  • Liberi e Uguali: 2,5 per cento
  • Potere al Popolo: 1,7 per cento

Affluenza: 64,5 per cento

4 marzo 2018: risultato elezioni politiche *

  • M5S: 32,6 per cento
  • Pd: 18,7
  • Lega: 17,3 per cento
  • Forza Italia: 14 per cento
  • Fratelli d’Italia: 4,3 per cento
  • Liberi e Uguali: 3,4 per cento
  • Più Europa: 2,5 per cento
  • Potere al Popolo: 1,1 per cento

Affluenza: 72,9 per cento

* il dato si riferisce ai voti per la Camera dei deputati

[Il sondaggio di Bidimedia è stato svolto online tra il 22 e il 27 febbraio su un campione rappresentativo di 1.084 casi. Margine d’errore del 3 per cento]

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ballottaggi, affluenza in calo: alle 19 è al 26,71%
Politica / Il grande flop del Partito Gay: alle amministrative percentuali da prefisso telefonico
Politica / E così Draghi si fa il suo sondaggio: anche SuperMario alla ricerca del consenso
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ballottaggi, affluenza in calo: alle 19 è al 26,71%
Politica / Il grande flop del Partito Gay: alle amministrative percentuali da prefisso telefonico
Politica / E così Draghi si fa il suo sondaggio: anche SuperMario alla ricerca del consenso
Politica / Maurizio Landini a TPI: “Oggi la nostra piazza sarà più forte di loro, scendete insieme a noi”
Politica / Via libera del Cdm al Dl fisco, il governo si spacca sul reddito di cittadinanza
Politica / Il candidato romano di Meloni a Tor bella monaca che non rinnega "camicia nera e saluto romano"
Politica / Indiscreto: Merkel offre a Draghi lo scettro d’Europa
Politica / L’ultimo volo di Alitalia, il sindaco di Fiumicino al gate: “Ita non ha visione e nessuno pensa ai lavoratori dell’indotto”
Politica / Chi flirta col Ventennio: ecco chi sono i nostalgici imbucati tra Lega e Fratelli d’Italia
Cronaca / Scontro Salvini-Letta sul Green Pass: “Semplificare vita ai non vaccinati”. Il leader Pd: “Non cedere su regole”