Salvini attacca ancora le Sardine: “Dietro di loro c’è il Pd, ecco le prove”

Il leader della Lega è tornato ad attaccare il movimento sui social pubblicando una mail che proverebbe il legame tra le Sardine e il Partito Democratico

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 22 Dic. 2019 alle 16:01
1.4k
Immagine di copertina

Matteo Salvini: “Dietro le Sardine si nasconde il Pd, ecco le prove”

Matteo Salvini torna nuovamente all’attacco delle Sardine esibendo, a suo dire, le prove che dimostrano che dietro il movimento si nasconde il Pd.

Il leader della Lega, infatti, sul suo profilo Facebook ha scritto: “Il candidato del Pd in Emilia-Romagna nasconde il simbolo, questi si travestono da pesci con dietro il Pd che organizza… Certo che se si vergognano cosí tanto del loro partito io qualche domanda me la farei”.

Salvini fa riferimento a un articolo pubblicato da Il Giornale in cui è stata pubblicata una mail inviata da un indirizzo del Partito Democratico in cui si invitano le persone a scendere in piazza a Cremona alla manifestazione delle Sardine, che ha avuto luogo nella città lo scorso 20 dicembre.

A scoprire la mail, in realtà, è stato Roberto Calderoli, esponente della Lega, che sul suo profilo Facebook ha scritto: “Finalmente la verità che già intuivamo viene a galla completamente, nero su bianco, certificando che le Sardine sono un’emanazione del PD, una loro creatura, senza il loro marchio perdente”.

“Questa mail, che allego, che invita al raduno delle Sardine a Cremona di ieri, di venerdì 20 dicembre, arriva da un indirizzo mail del Partito Democratico. Ecco la banale e scontata verità: le giovani e ingenue Sardine altro non sono che i giovani del PD”.

“Non che ci fossero dubbi a riguardo, ma almeno da adesso si gioca a carte scoperte. Le Sardine non sono il nuovo che avanza, sono il vecchio che conosciamo bene con le insegne del PD che perde a ogni elezione…” conclude Calderoli nel suo post.

salvini sardine pd

Tuttavia, come si può vedere dallo stesso screenshot realizzato da Calderoli, la mail è sì stata inviata da un indirizzo che fa riferimento al Pd, ma è stata inoltrata da un altro indirizzo. Il messaggio, d’altronde, altri non è che un comunicato stampa del movimento delle Sardine, come si può vedere anche dalla firma finale “Sardine di Cremona”.

La mail, dunque, non dimostra nessun legame ufficiale tra le Sardine e il Partito Democratico.

Leggi anche:

“Io sono Mattia: eravamo 6mila e ora siamo 200mila. Noi Sardine da tutt’Italia salveremo i giovani e sconfiggeremo l’odio di Salvini”

Marco Revelli risponde a Barbara Spinelli: in difesa delle Sardine contro il demagogo Salvini

Reportage da Perugia invasa da 3mila sardine: “Pensavamo di essere soli, invece c’è un mondo che dice no a Salvini”

Le sardine lanciano il nuovo programma dopo la riunione nazionale. “Noi un partito? Troppo presto per dirlo”

Salvini risponde a Mattia Santori su TPI: “Il leader delle Sardine non sa cos’è la democrazia, chiudere mia pagina FB è come togliere voto agli italiani”

Salvini a TPI: “Alle sardine non piace il decreto sicurezza? Entrino in Parlamento e lo cambino”

1.4k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.