Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Salvini tende la mano a Di Maio: “Abbiamo dato uno scossone, ora un accordo alla luce del sole. Farò di tutto per impedire il ritorno di Renzi”

Immagine di copertina

Durante una diretta su Facebook il leader della Lega ha fatto il punto sulla crisi di governo

Matteo Salvini lancia un messaggio al M5S: “O accordo di governo o voto”

“Abbiamo dato uno scossone, ora o si fa un accordo di governo oppure si vota”: a dirlo è Matteo Salvini, che lancia un messaggio al M5S dopo l’apertura della crisi di governo.

Il leader della Lega ha parlato in una diretta Facebook in cui ha fatto il punto sulla situazione politica che l’Italia sta vivendo. Dopo aver annunciato che la Ocean Viking non sarebbe arrivata in Italia, rivendicando anche i suoi successi da ministro dell’Interno, Matteo Salvini si è concentrato sulla crisi, affermando che farà di tutto per evitare l’accordo tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Governo news: le ultime notizie

“Non capisco come il M5S possa allearsi con quello che solo pochi giorni fa definiva “il partito di Bibbiano”, ci vuole fegato. Io non potrei mai stare al governo con Renzi e la Boschi” ha affermato il vicepremier uscente durante la sua live.

Quando la diretta sta per terminare, Salvini spiega i motivi che lo hanno portato ad aprire la crisi di governo. “Abbiamo dato uno scossone – ha dichiarato il leader del Carroccio – perché c’era un governo fermo da mesi, bloccato da veti e no. Adesso, alla luce del sole, o c’è un accordo con una squadra, un progetto per lavorare bene per l’Italia oppure c’è la via del voto”.

Salvini non nomina mai il M5S, ma è chiaro che quando parla di “progetto” e “accordo” si riferisce proprio all’ex alleato Di Maio. D’altronde, il concetto era già stato esposto da Salvini nel corso delle consultazioni, che si sono tenute ieri, giovedì 22 agosto, al Quirinale.

Secondo indiscrezioni, inoltre, il ministro della Lega avrebbe offerto a Di Maio il ruolo di vicepremier pur di non compiere lo strappo decisivo, forse spaventato da un possibile governo M5S – PD, ma anche dai sondaggi, che danno il Carroccio in calo.

Ti potrebbe interessare
Politica / Cannabis, parlamentari della Lega a Salvini: “Pronti a barricate in Aula”
Politica / La grande illusione delle privatizzazioni: un fallimento lungo 30 anni
Politica / Rimandato il faccia a faccia tra Conte e Draghi. Si vedranno il 6 luglio
Ti potrebbe interessare
Politica / Cannabis, parlamentari della Lega a Salvini: “Pronti a barricate in Aula”
Politica / La grande illusione delle privatizzazioni: un fallimento lungo 30 anni
Politica / Rimandato il faccia a faccia tra Conte e Draghi. Si vedranno il 6 luglio
Politica / Governo, Calenda: “Non sarà un altro Papeete. Conte fa solo sceneggiate”
Politica / Ius Scholae, Renata Polverini (FI) perentoria: “Voterò sì, è la mia battaglia. Da Meloni mi aspetto un colpo di scena”
Politica / Di Maio: “Qualcuno cerca il pretesto per far cadere il governo, ma se si va al voto il Paese va nel baratro”
Politica / Draghi-Conte, lunedì l’incontro. L’ex premier: “Valuteremo se restare”
Politica / Grillo pubblica un post contro i traditori: “Si sentono eroi ma non lo sono”. Di Maio: “Basta picconare il governo”
Ambiente / Papa Francesco: “La Natura ce la sta facendo pagare”
Politica / Oggi telefonata Draghi-Conte, lunedì il faccia a faccia a Palazzo Chigi