Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Salvini commenta il voto su Rousseau: “Tra M5S e Pd mercato delle vacche disgustoso”

Immagine di copertina
Il leader della Lega Matteo Salvini. Credit: Filippo MONTEFORTE / AFP

Il leader della Lega è intervenuto in diretta Facebook poco dopo che è stato comunicato l'esito della votazione degli attivisti pentastellati, che spalanca le porte al governo giallorosso

Matteo Salvini ha commentato con una diretta su Facebook i risultati del voto sulla piattaforma Rousseau sull’ipotesi di governo M5S- Pd. Il leader della Lega si è connesso sui social pochi minuti dopo che l’esito della votazione è stato reso noto.

Oggi, martedì 3 settembre, sulla piattaforma Rousseau a votare sono stati circa 80mila attivisti del Movimento Cinque Stelle: il 79,3 per cento di questi si è espresso in favore della nascita dell’esecutivo giallorosso.

“In questo momento Renzi, Grillo, Di Maio e Boschi saranno al telefono per spartirsi ministeri sottosegretari e io sono orgoglioso che la Lega sia fuori da questo mercato delle vacche disgustoso”, osserva Salvini. “Il partito delle poltrone ha segnato un gol, ma la partita è lunga. Non è il momento di disperarsi, ma di ragionare e prepararsi. Questo governicchio è sostenuto da 60mila militanti che hanno votato su Rousseau, ma è più serio chiedere il parere a 60 milioni di italiani”.

“Avevo sottovalutato la fame di poltrone del Pd e dei Cinque stelle? Forse sì. Ma meglio ingenui che altro. Spartitevi i ministeri, spartitevi le poltrone, spartitevi le presidenze. Qua trovate gente che non molla”, avverte il leader della Lega.

Nel suo intervento Salvini è durissimo con gli ex alleati del Movimento Cinque Stelle e anche con il loro capo politico, Luigi Di Maio, che finora era stato risparmiato dalle accuse del leader leghista.

“Il partito nato per combattere la casta diventa più casta della casta”, attacca. “Che vergogna per chi era entrato in parlamento per aprirlo come una scatola di tonno. Complimenti. Fino a tre settimane fa Di Maio chiamava il Pd il partito di Bibbiano e la Boschi denunciava i grillini. Ma l’importante per loro è non andare a votare. Perché se per caso andiamo a votare vince la Lega”.

“Mai col Pd”, prosegue Salvini. Quello gialorosso, dice, “sarà il primo governo della storia che dovrà avere il bollino blu, un po’ da Parigi un po’ da Berlino”. “In queste settimane abbiamo capito che avviamo contro i poteri forti di mezzo mondo”, dice il leader del Carroccio. “L’importante era togliere Salvini e la Lega dal governo e mandare all’opposizione il primo partito italiano, che dopo mesi di linciaggi è ancora il primo partito italiano. Penso al presidente Conte che da avvocato del popolo diventa avvocato della Merkel. Che brutta vita quella dei fuggiaschi, quella dei vigliacchi”.

E ancora: “Paese per paese, da nord a sud, passando per il centro, non permetteremo che il nuovo governo degli orrori smonti quello che abbiamo fatto in un anno di fatiche”.

“Se qualcuno pensava di vedermi rattristato sbaglia: sono più motivato che mai. Lo voglio dire a Di Maio e Zingretti: poterete scappare al giudizio degli italiani per qualche mese, ma non per sempre”.

Ti potrebbe interessare
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”
Politica / Il marito di Casellati inseguito dal Fisco per 145mila euro di Ici non pagata: la storia sul settimanale di TPI
Ti potrebbe interessare
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”
Politica / Il marito di Casellati inseguito dal Fisco per 145mila euro di Ici non pagata: la storia sul settimanale di TPI
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Politica / Candidata di Forza Italia al municipio e segretaria del ministro Franco al Mef: la doppia carica di Serena Piccardi
Politica / Il Governo ora vuole limitare l’aumento delle bollette: le misure allo studio
Politica / Il governo frena sull’obbligo vaccinale: Draghi non vuole rompere con Salvini per non perdere il Quirinale
Politica / Il social media manager di Taffo scende in campo per Roma: “Le nostre idee per migliorare la città”