Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Migranti, l’attacco del sindaco di Lampedusa: “Continua il silenzio di Draghi”

Immagine di copertina

Il sindaco di Lampedusa e Linosa, Salvatore Martello, ha sottolineato il silenzio del Governo sul tema degli sbarchi dei migranti ed è tornato a chiedere un incontro con il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, dopo l’ultimo naufragio costato la vita a sette persone, compresa una donna incinta, a seguito del rovesciamento nel Canale di Sicilia di un barcone partito dalle coste africane.

“Questa ennesima tragedia nel Mediterraneo è straziante, cosa altro deve accadere per far capire all’Italia e all’Europa che così non si può andare avanti?!”, ha dichiarato il primo cittadino dell’isola una volta appresa la notizia. “Non si vuole prendere coscienza di quello che succede: non vale a nulla la solidarietà che, adesso, ci arriverà. Perché la solidarietà deve essere vera e concreta”.

Secondo Martello, “non si può continuare con la logica di una continua emergenza: bisogna affrontare l’intero fenomeno dei flussi migratori con un approccio differente, libero dalle speculazioni della contrapposizione politica ed incentrato sulla vera tutela dei diritti umani. E bisogna farlo subito perché mentre la politica continua a discutere, la gente muore in mare“.

A questo proposito, l’amministratore locale è convinto di poter contribuire portando a livello nazionale l’esperienza maturata sull’isola, ammesso che qualcuno a Palazzo Chigi voglia ascoltarlo.

“Continua il silenzio nei confronti del sindaco di Lampedusa da parte del presidente Draghi“, ha sottolineato Martello. “Sono passati 15 giorni, se non di più, da quando ho chiesto d’essere convocato per discutere di quello che avviene nel Mediterraneo. Ed essendo presente sul territorio, potrei sicuramente portare una visuale diversa sul fenomeno”.

Intanto, la Procura di Agrigento ha aperto un’indagine a carico di ignoti per il naufragio avvenuto al largo dell’isola, dove l’hot spot è sempre sull’orlo del collasso nonostante l’intervento del governo. La struttura infatti, che ospitare un massimo di 250 persone, accoglie al momento oltre 650 migranti.

Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni alla convention di Vox: “Con noi l’Europa può cambiare identità”. Le Pen: “Con la premier ci sono punti in comune”
Politica / Tajani: “Non confondiamo la teoria gender con i diritti”
Politica / Salta il duello tv tra Meloni e Schlein, la Rai
Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni alla convention di Vox: “Con noi l’Europa può cambiare identità”. Le Pen: “Con la premier ci sono punti in comune”
Politica / Tajani: “Non confondiamo la teoria gender con i diritti”
Politica / Salta il duello tv tra Meloni e Schlein, la Rai
Politica / Vannacci contro il vincitore dell’Eurovision Nemo: “Il mondo al contrario è sempre più nauseante”
Politica / Toti, la politica e la giustizia in Italia: il re è di nuovo nudo
Politica / “Chi mi ama mi voti”, come è cambiata la comunicazione politica. L’intervista agli autori
Politica / Scoppia il caso alla Regione Lazio: il capo di gabinetto di Rocca è anche capo dei revisori dei conti di Croce Rossa
Politica / La ministra Roccella, contestata dagli studenti, abbandona gli Stati generali della Natalità | VIDEO
Politica / La contorta legge per la raccolta firme alle Europee non fa altro che alimentare l’astensionismo e la sfiducia nei cittadini
Politica / Il generale Vannacci contro Alessandro Zan: “Sei gay, quindi non sei normale”