Radio Capital, il rap di Michela Murgia in risposta a un ascoltatore di estrema destra

Michela Murgia non si è tirata indietro a una sfida un po' particolare lanciata da un ascoltatore.

Di Alice Possidente
Pubblicato il 11 Set. 2019 alle 17:00
0
Immagine di copertina
Michela Murgia

Il rap di Michela Murgia a radio Capital in risposta a un ascoltatore di estrema destra

Michela Murgia risponde in free style a un ascoltatore di estrema destra che aveva inviato un messaggio audio alla trasmissione di radio Capital, TgZero, protestando contro la chiusura delle pagine social di CasaPound e Forza Nuova. Il messaggio è alquanto originale, essendo rappato.

La conduttrice Michela Murgia non si è fatta intimorire, né si è tirata indietro davanti alla provocazione. “Non si è mai sentito che qualcuno mi lanciasse una sfida e io la rifiutassi”, ha detto e ha prontamente risposto per le rime, anche lei in perfetto free style.

L’audio messaggio è stato ricevuto ne “La posta del fegato”, rubrica del programma in cui i radio ascoltatori possono sfogarsi sulle tematiche più diverse. Ma questa volta la “rosiconeria”, come l’ha definita la Murgia, è particolare perché è in rap.

Il giovane, nell’audio, definisce Zuckerberg “infame” e “venduto” per aver chiuso le pagine social dei movimenti politici di estrema destra.

“Sono disposta a rispondere al free style col free style” ha detto la Murgia.

Questo il testo integrale dell’improvvisata rap della Murgia: “Che brutto risveglio trovarsi censurati ci son rimasti male gli amici camerati, bannati da Facebook. Fomentatori d’odio, voi state ai social network come l’acqua all’olio: per quanto sembri vasta la vostra violazione a me però basta, non siete un’opinione. Odiare vi costa, in parole e azione voi siete un’offesa alla Costituzione”. Con tanto di chiusura: “Hai provato a fare il figo, tanto di cappello, ma hai fatto i conti male, man, qui c’è un Premio Campiello”.

Guarda il video della trasmissione:

Michela Murgia, scrittrice e blogger, conduce TgZero, da lunedì 9 settembre. Insieme a lei, Edoardo Buffoni. Il premio Campiello a cui si riferisce nel rap è quello che la Murgia ha vinto nel 2010 con l’opera “Accabadora”.

La trasmissione, della durata di due ore, va in onda dal lunedì al venerdì a partire dalle 18 e tratta di cultura, società, costume polemiche e sentimenti.
All’interno, oltre a “La posta del fegato”, dedicata appunto a chi vuole sfogarsi, ci sono anche le rubriche “Infarinature”, che tratta di libri, spettacoli e serie tv, e “Parolastre”, che tratta delle parole che in genere non piacciono.

Non è la prima volta che Michela Murgia prende posizioni politiche. In un post su Facebook, il 30 agosto scorso, aveva denunciato tutti gli insulti ricevuti dai fan di Salvini.

La denuncia di Michela Murgia: “tutti gli insulti che ho ricevuto dai fan di Salvini”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.