Me

Salvini spiazza tutti: scarica Forza Nuova e appoggia Mimmo Lucano

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 10 Mag. 2019 alle 19:04
Immagine di copertina
Matteo Salvini e Domenico Lucano

Lucano Sapienza Forza Nuova | “Il mio impegno è affinché Lucano parli”. Questa la dichiarazione con cui il vicepremier della Lega, Matteo Salvini, si è schierato a favore dell’ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano, che sarà ospite lunedì 13 maggio all’Università La Sapienza di Roma e che Forza Nuova vuole boicottare con un comizio.

> Il comizio di Forza Nuova per boicottare Mimmo Lucano

Il leader del Carroccio ha detto: “Non sono d’accordo con le sue idee ma da ministro e da uomo garantisco massimo impegno affinché il sindaco Lucano possa esprimere le sue idee. Lui come chiunque altro in questo Paese”.

“La censura e la violenza non vanno mai bene. Vale per il Salone del libro, per Lucano e per tutti coloro che pacificamente e democraticamente vogliono esprimere le loro opinioni. Sarebbe bello che tutti, anche a sinistra, ragionassero nella stessa maniera”, ha poi aggiunto il vicepremier.

Salvini spiazza tutti, perché in questa occasione esprime chiaramente distanza da Forza Nuova e vicinanza con il sindaco simbolo del modello di integrazione, tanto criticato dal ministero dell’Interno.

Forza Nuova, parlando di Lucano come un “nemico intollerabile”, ha annunciato con un comunicato le sue azioni per lunedì: “Il simbolo del potere immigrazionista e oggi bandiera dell’ignoranza antifascista dovrebbe spiegare a docenti e studenti romani il suo ‘fantastico mondo dell’accoglienza’ basato sul modello Riace. Alle 14,30 saremo in piazzale Aldo Moro fuori La Sapienza a dire no a Lucano, no alla sostituzione etnica, no al business dell’accoglienza e alle favole pro immigrazione”.

Roberto Fiore, leader del movimento, intende bloccare la conferenza del sindaco di Riace e presiedere il comizio di Forza Nuova.

Comizio forza nuova lucano | Riace, il sindaco Mimmo Lucano rinviato a giudizio