Me

Lilli Gruber contro Alessandro Di Battista: “Se siete come Alice nel Paese delle Meraviglie non candidatevi”

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 20 Giu. 2019 alle 11:17 Aggiornato il 20 Giu. 2019 alle 11:19

Lilli Gruber Di Battista scontro | “Se siete come Alice nel Paese delle Meraviglie non vi candidate a governare: studiate prima”. Lilli Gruber contro Alesandro Di Battista. Durante l’ultima puntata del programma tv Otto e Mezzo, in onda su La7, la conduttrice ha duramente replicato a una frase pronunciata dall’ospite, ex deputato M5S.

Di Battista stava parlando del suo nuovo libro, “Politicamente scorretto”, e stava spiegando il significato del titolo: “La forza del Movimento 5 Stelle, nella vasca di squali della politica italiana, è che siamo brave persone che si sono rinchiuse nei ministeri, e per me politicamente scorretto significa dirlo, tentando di risolvere una serie di problemi”, ha detto l’esponente pentastellato.

È stato a questo punto che Lilli Guber lo ha interrotto: “No, mi scusi Di Battista, adesso: le non è che mi può dipingere i rappresentanti dei Cinque Stelle che avete al governo come delle brave persone che sono un po’ come Alice nel Paese delle Meraviglie, perché se siete come Alice nel Paese delle Meraviglie non vi candidate a governare: studiate prima e poi forse andate al governo”, è stata la replica della giornalista.

Nel corso dell’intervista Di Battista ha anche annunciato che alle prossime elezioni politiche sicuramente si candiderà e ha sferrato duri attacchi all’alleato di governo Matteo Salvini, leader della Lega (“Fa campagna elettorale permanente”).

Lite in diretta tv tra Lilli Gruber e Nicola Morra (M5S): “Io faccio le domande e lei mi deve rispondere”

Nuova bordata della Gruber a Salvini in diretta tv: la giornalista bacchetta (ancora) il vicepremier

Diego Fusaro contro Lilli Gruber: “Un mastino ringhiante con la bava alla bocca”

Lilli Gruber Di Battista scontro | Di seguito il botta e risposta integrale tra Gruber e Di Battista.

Di Battista: “Noi le strategie parlamentari e certe cose non le sappiamo fare. La forza del Movimento 5 Stelle, che in questa vasca di squali che è diventata la politica italiana pare sia diventata la debolezza, è che siamo brave persone che si sono rinchiuse giustamente nei ministeri, e per me politicamente scorretto significa dirlo, tentando di risolvere una serie di problemi”.

Gruber: “No, mi scusi Di Battista, adesso: le non è che mi può dipingere i rappresentanti dei Cinque Stelle che avete al governo come delle brave persone che sono un po’ come Alice nel Paese delle Meraviglie, perché se siete come Alice nel Paese delle Meraviglie non vi candidate a governare: studiate prima e poi forse andate al governo. Lei mi sta dicendo che avete dimezzato i vostri voti perché siete stati troppo ingenui rispetto alla Lega e a Salvini…”

Di Battista: “Questo lo sta dicendo lei”.

Gruber: “No, non lo so, me lo faccia capire”.

Di Battista: “Ci vuole del tempo, come dice esattamente Beppe Grillo, affinché determinate cose che abbiamo fatto, ovvero il 90 per cento dell’attività parlamentare, ottenga un risultato. Luigi DI Maio non è uno stupido e neanche un inesperto a essersi scelto i due ministeri più complicati. Ha ritenuto opportuno scegliersi quei due ministeri perché attraverso quei ministeri stiamo riuscendo a garantire una serie di diritti. ci vuole un po’ di tempo. In questo libro io dico che alle volte fare campagna elettorale permanente come fa Salvini può pagare sul breve, ma…”.

Gruber: “Quindi i vostri elettori capiranno lei pensa?”.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Di Battista: “Quello, io non è che ho la sfera di cristallo, dico che abbiamo vissuto molti momenti di difficoltà, anche peggiori di questo, lungo la storia del movimento e ne siamo sempre usciti”.