Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La Lega non partecipa al regalo di addio a Mario Draghi del parlamento Ue

Immagine di copertina

La Lega non partecipa al regalo di addio a Mario Draghi del parlamento Ue

Il gruppo della Lega al parlamento europeo, Identità e democrazia, non ha partecipato al regalo che gli altri gruppi hanno fatto a Mario Draghi, che si appresta a lasciare la presidenza della Bce.

In occasione della sua ultima audizione in aula, la presidente della commissione Econ (Problemi economici e monetari), l’eurodeputata Pd Irene Tinagli, ha donato una targa d’argento a Draghi, a nome dell’ufficio di presidenza della commissione Econ e di tutti i gruppi, fatta eccezione per Identità e Democrazia”, di cui fa parte la Lega.

Il gruppo parlamentare Identità e democrazia è nato con l’ultima legislatura del Parlamento Ue, avviata con le elezioni del 26 maggio scorso. Vi fanno parte, oltre alla Lega, anche Rassemblement National di Marine Le Pen, Alternative für Deutschland, Veri Finlandesi e altri partiti di orientamento sovranista.

Mario Draghi terminerà ufficialmente il suo mandato di presidente della Bce il prossimo 1 novembre. Il suo posto sarà preso da Christine Lagarde, che lascia la guida del Fondo Monetario Internazionale per andare a dirigere la Banca centrale europea.

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Politica / Piantedosi: “Condivido richiamo Mattarella, anche sugli insulti. Scontri casi isolati”
Politica / Malumore in Forza Italia per le continue assenze di Marta Fascina
Politica / Sardegna, vince il centrosinistra. La neo-presidente Todde: "Alleanza M5S-Pd unica via". Meloni: "Impareremo dalla sconfitta". Salvini: "Il Governo è saldo"
Politica / Europee, Salvini continua a "corteggiare" Roberto Vannacci
Politica / Elezioni regionali in Sardegna, affluenza in aumento: 44,1% alle 19
Politica / Il richiamo del Colle contro i manganelli ai cortei pro-Palestina, la destra non ci sta: “È colpa della Sinistra e dei provocatori”
Politica / Mattarella sulle cariche ai cortei pro-Palestina: "Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento"