Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Ius soli, Quorum/Youtrend: il 62,8 per cento degli italiani è favorevole

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 2 Apr. 2019 alle 15:46 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:17
0
Immagine di copertina

Gli ultimi sondaggi sul Governo mostrano un calo del gradimento dei cittadini italiani nei confronti dell’esecutivo guidato dal premier Conte. [qui tutti gli ultimi sondaggi].

Ad un anno dalla formazione del governo Lega-M5s, più di un italiano su due (il 58,9 per cent) si dice insoddisfatto da quanto fatto fino ad oggi dai vicepremier e dal premier

A risentire maggiormente tra gli alleati di governo è il Movimento 5 Stelle, con il 33,2 per cento degli italiani che hanno votato per i pentastellati che hanno dichiarato di aver cambiato idea.

Un sondaggi di Quorum/YouTrend realizzato per Sky TG24 si è invece concentrato sul parare degli italiani in merito allo Ius soli, argomento tornato al centro del dibattito pubblico dopo il riconoscimento della cittadinanza allo studente-eroe Rami.

Secondo i dati, il 62,8 per cento degli italiani si è detto favorevole al principio dello Ius soli, ovvero alla concessione della cittadinanza italiana a chi nasce in Italia da genitori stranieri.

Il 37,2 per cento ha invece espresso parere opposto, dicendosi quindi contrario alle modifiche all’attuale legge che regola il riconoscimento della cittadinanza.

L’istituto di ricerca Quorum/YouTrend ha intervistato mille persone tra il 29 e il 30 marzo 2019 per realizzare il sondaggio commissionato da Sky.

A dirsi favorevoli allo Ius soli sono per lo più gli elettori del centrosinistra (96 per cento), a cui si affiancano anche i sostenitori del Movimento 5 Stelle: il 74,2 per cento dei pentatsellati sono a favore della concessione della cittadinanza, mentre il 25,8 è contrario.

Gli elettori della Lega invece sono contrari per il 67,8 per cento e favorevoli solo per il 32,2 per cento. I sostenitori di Forza Italia sono invece divisi tra il 48 per cento favorevole e il 52 per cento contrario.

Intanto il 9 maggio è stata indetta una manifestazione da parte dei “nuovi italiani”, i figli di genitori emigrati in Italia e che non hanno ancora la cittadinanza italiana. L’appuntamento cade lo stesso giorno della festa dell’Unione europea.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.