Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Guerra in Ucraina, Berlusconi attacca Biden e la Nato: “Siamo in guerra anche noi perché mandiamo le armi. Così Putin non tratta”

Immagine di copertina

Guerra in Ucraina, Berlusconi contro Joe Biden e la Nato

“Ci portano in guerra”: intervenuto a una kermesse di Forza Italia, in programma alla Fiera di Treviglio lo scorso 16 maggio, Silvio Berlusconi, parlando del conflitto in Ucraina, ha attaccato la Nato e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

“Siamo in guerra anche noi perché gli mandiamo le armi” ha dichiarato il Cavaliere, che poi ha sottolineato: “Non ci sono leader e così il signor Putin non si siederà al tavolo”.

“Un leader mondiale che doveva avvicinare Putin al tavolo della mediazione gli ha dato del criminale di guerra e ha detto che doveva andare via dal governo russo” ha dichiarato l’ex premier riferendosi a Biden pur senza mai nominarlo.

“Un altro, il segretario della Nato, ha detto che l’indipendenza del Donbas non sarebbe mai stata riconosciuta. Capite che con queste premesse il signor Putin è lontano dal sedersi al tavolo. Bisogna pensare a qualcosa di eccezionale per far smettere a Putin la guerra”.

“Dal 2002 ho chiesto all’Europa di darsi una voce sola in politica estera e una forza armata comune. Oggi sommando i 27 Paesi spendiamo quattrocento miliardi di lire all’anno. Con una forza comune si diventava una potenza militare mondiale” ha continuato il leader di Forza Italia.

“Ora non contiamo nulla nel mondo. Io insisto ora che sono nel Ppe perché ci sia una politica estera e di difesa comune” ha aggiunto il Cavaliere.

“Adesso ci hanno detto che manderanno anche carri armati e cannoni pesanti. Tutto questo cosa significa? Significa che avremo dei forti ritorni delle sanzioni che abbiamo fatto alla Russia sulla nostra economia. Già si è fermato lo sviluppo, avremo una diminuzione del nostro Prodotto interno lordo”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi-Conte, lunedì l’incontro. L’ex premier: “Valuteremo se restare”
Politica / Grillo pubblica un post contro i traditori: “Si sentono eroi ma non lo sono”. Di Maio: “Basta picconare il governo”
Ambiente / Papa Francesco: “La Natura ce la sta facendo pagare”
Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi-Conte, lunedì l’incontro. L’ex premier: “Valuteremo se restare”
Politica / Grillo pubblica un post contro i traditori: “Si sentono eroi ma non lo sono”. Di Maio: “Basta picconare il governo”
Ambiente / Papa Francesco: “La Natura ce la sta facendo pagare”
Politica / Oggi telefonata Draghi-Conte, lunedì il faccia a faccia a Palazzo Chigi
Politica / Deputata Fdi: "Ius scholae sostenuto dai partiti che regalano la droga per strada"
Economia / Bollette, nuovo decreto contro il caro energia. Draghi: “Evitati aumenti fino al 45%”
Politica / Draghi: “Il governo non rischia e non esiste senza il M5S. Questa è l’ultima legislatura da premier”
Politica / Governo, Di Maio: “Quello visto in questi giorni è uno spettacolo indecoroso”
Politica / Adinolfi a TPI: “L’aborto è come il divorzio, quando non c’era l’Italia era più bella e sana”
Politica / Salvini attacca Pd e M5s: “Non possiamo accettare forzature su ius scholae e cannabis”