Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Di Maio: “Nel decreto sicurezza bis inserire le norme sui rimpatri”

Immagine di copertina
Luigi Di Maio. Credit: ANSA/GIUSEPPE LAMI

GOVERNO NEWS DI MAIO DECRETO SICUREZZA – “Nel decreto sicurezza bis devono essere inserite norme che permettono i rimpatri. Se un’urgenza di questo decreto c’è è solo il bisogno di fare i rimpatri”. È intervenuto così su una delle vicende più calde per il governo M5S-Lega il vicepremier Luigi Di Maio, intervistato in tv, su SkyTg24. “Un rimpatrio costa 10-14mila euro quindi la copertura non può essere di qualche centinaio di milioni di euro”, sono state le parole del capo politico del Movimento 5 Stelle.

Le ultime news sul governo

Governo news | Di Maio: “Inserire le norme sui rimpatri”

Ma Di Maio è stato chiamato a rispondere su diversi altri temi. A partire da quelli fiscali. “La flat tax la voto. Aspetto il testo della Lega per essere sicuro che non sia una promessa elettorale. La potevamo fare anche con la scorsa legge di bilancio, ma poi la Lega ha preferito farla solo alle partite Iva”, ha affermato il vicepresidente del Consiglio sul taglio dell’Irpef. E ha precisato: “La firmo, ma pongo solo due condizioni: la flat tax non deve servire ad aiutare i ricchi e soprattutto non si devono usare le risorse degli 80 euro di Renzi se no è una presa in giro”.

Le news sul governo del 16 maggio

Sul fronte della realizzazione del contratto di governo, poi, Di Maio ha affermato che nella seconda fase del programma ci saranno aiuti al ceto medio. Sulle polemiche per i voli di Stato: “Mai preso uno”.

Altro punto l’evasione fiscale, che – ha detto il leader M5S – “vale 300 miliardi”. “Questo – ha proseguito – vuol dire che 25 miliardi per la prossima manovra li troviamo subito”. Di Maio ha anche sottolineato che bisogna fare la legge che prevede “il carcere per i grandi evasori. Il carcere è un forte deterrente all’evasione. È nel patto di governo. Spero che riusciremo a farlo dopo le elezioni”.

Sulla corruzione e in particolare sull’arresto del sindaco leghista di Legnano: “C’è un’emergenza” – sono state le parole del capo politico del Movimento 5 Stelle – e dal M5S non ci si può aspettare che intransigenza, Io chiedo alla Lega di essere diversa dagli altri partiti e di mettere fuori questo sindaco”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Ponte sullo stretto, Salvini: “Pericolo per gli uccelli? Non sono scemi, lo eviteranno”
Politica / Calenda vede Meloni: “Premier preparata, Fi la aiuti invece di sabotarla”. Gli azzurri: “Lui irrilevante”
Politica / Proroga al 2023 delle armi all’Ucraina, la maggioranza ritira emendamento: si procederà per decreto
Ti potrebbe interessare
Politica / Ponte sullo stretto, Salvini: “Pericolo per gli uccelli? Non sono scemi, lo eviteranno”
Politica / Calenda vede Meloni: “Premier preparata, Fi la aiuti invece di sabotarla”. Gli azzurri: “Lui irrilevante”
Politica / Proroga al 2023 delle armi all’Ucraina, la maggioranza ritira emendamento: si procederà per decreto
Politica / Ischia, dietrofront di Pichetto: “Non ce l’avevo con i sindaci. La mia dichiarazione di ieri è stata un po’ forte”
Politica / Camera, i deputati si regalano il maxi bonus di Natale: 5.500 euro per comprare tablet, telefoni e pc
Politica / Manovra 2023, Meloni: “Pronta a fare scelte anche se costano voti”
Politica / Ischia, scoppia il caso per le parole del ministro Pichetto Fratin: “In galera il sindaco e chi lascia costruire”
Politica / Ischia, polemiche sul decreto del 2018. Conte: “Sbloccammo una situazione ingestibile“. Renzi: “Fu un condono”
Politica / De Petris a TPI: “Il Pd non può più essere il primo partito del centrosinistra”
Cronaca / Il Black Friday di Giorgia: la premier fa shopping in una boutique del centro e si ferma a fare i selfie